Giuseppe Cintio

Giuseppe Cintio, presidente CDF Stagno

Stagno Giuseppe Cintio, presidente del Consiglio di Frazione di Stagno-Biscottino, ha incontrato la presidente del Consiglio Comunale, Irene Visone. Scopo della riunione era esporre alla presidente le principali problematiche della frazione affinché le portasse all’attenzione della Giunta.

 

Numerose le problematiche esposte da Cintio. «Alcune di queste sono risolvibili – così il presidente del CDF – con un ingente impiego di risorse finanziarie, ma per altre è sufficiente poco più che la semplice buona volontà».


 

Fra i problemi risolvibili con un ingente impiego di risorse finanziarie, l’asfaltatura delle strade e l’apposizione della segnaletica; i lavori per la fognatura nera di Stagno vecchio, ma anche quella bianca; l’escavo del Fosso Cateratto e la realizzazione di nuovi marciapiedi.

 

Con una piccola spesa, invece, per il presidente del Consiglio di Frazione di Stagno si potrebbe spostare la fermata dell’autobus in Piazza di Vittorio (che però necessita anche di altri interventi). Capitolo ricco di questioni e a sé stante, invece, quello di Corso Italia. Per il quale, secondo Cintio, ci sarebbe da apporre dei dissuasori di velocità; spostare alcuni cassonetti sporgenti sulla strada e da apporre dei cartelli stradali di indicazione di parcheggio («ad oggi selvaggio»). Ci sarebbe poi da intervenire sul traffico sull’Aurelia (anche se Cintio confida sul nuovo svincolo del cimitero, leggi qui – ndr) e sul passaggio a livello che separa Stagno vecchio dalla parte nuova del paese. Per il presidente del CDF, occorrerebbe «eliminare le barriere attualmente presenti o far sì che siano all’occorrenza rimovibili per ragioni di pubblica sicurezza» e studiare un accesso per disabili.

 

Da Cintio, anche la richiesta di una maggiore presenza della Polizia Municipale su Stagno per il controllo del territorio e di una più attenta cura del verde pubblico. La presidente del Consiglio Comunale, dal canto suo, ha preso nota di tutte le questioni e le sottoporrà all’attenzione della Giunta.

 

Segui Collenews su Facebook, clicca “mi piace” qui

Seguici su Twitter, clicca qu