i nostri piccoliStagno 26 oro; 16 argento e 13 bronzo. Questo, quanto portato a casa dal Canoa Club, vero campione e protagonista indiscusso dello Scolmatore, nell’ambito delle gare che hanno avuto luogo il 31 maggio ed il 1 giugno; una valida per il campionato regionale 2000 metri  e l’altra per i 1000 metri, più gare di 200 e 2000 metri per canoagiovani.  

 

Nella prima giornata (ragazzi under 16), si registra una sfortunata gara di Lorenzo Mazzara, che infortunandosi ad una spalla al giro di boa dei 2000 metri, arriverà 6° pregiudicando la gara del K2 e quella del giorno dopo. Francesco Spurio, invece, è arrivato 2° sia nei 2000 che nei 1000. Per  Leonardo Simonetti due terzi posti e, a seguire, Giacomo Tremolanti  4° nei 2000  e due quinti posti per Mirko Seminatore . In K2, due secondi posti per Seminatore e Tremolanti, mentre nel K4 1000 metri,  Filippo Bigoni; Leonardo Simonetti; Francesco Spurio e Giacomo Tremolanti si prendono il titolo regionale.


 

Quanto alla categoria canoagiovani, Tommaso Tremolanti si aggiudica tre primi posti e un secondo posto; Federico Nannoni due terzi posti un quarto e un primo; Edoardo Orsini  due primi posti e due secondi; Riccardo Fogli un quinto posto due quarti e un terzo; Nicola Mazzara un quinto posto due sesti e un trecicesimo; Federico Di Staso,  esordiente in categoria, si aggiudica un buon settimo posto; Flavio Spurio quattro primi posti; Leonardo Martelli un primo posto un secondo e due terzi; Marco Vannini quattro primi posti; Alessia Agostinetti tre primi posti e un quarto; Chiara Agostinetti tre secondi e un quarto; Giulia Senesi un secondo posto e tre terzi e Flavia Matteoli,  gareggiando solo il primo giorno, un primo posto e un terzo.

 

Per ultimi, ma non meno importanti, gli allievi A, ragazzini di 9 – 10 anni, che con grande grinta sono arrivati nel seguente ordine: Simone Mazzara due  primi posti di cui un in K2 con il compagno Luca Arzelà;  i piccoli Emanuele Bigoni e TommasoFreschi  conquistano le prime medaglie rispettivamente al secondo e terzo posto e, infine, Tommaso Mazzantini chesi piazza al terzo posto.

 

Grande soddisfazione per lo staff tecnico organizzato perfettamente da due grandi: Roberto Sardi  e Gianluca Mancini.