Collesalvetti

Collesalvetti (ph: Associazione Gaia)

Collesalvetti «Quali sono i problemi della tua frazione?» E’ questo il tema del sondaggio di Collenews, in ragione del quale siamo scesi per le strade del centro di Collesalvetti, fra la gente, ad intervistare i singoli cittadini. Abbiamo intervistato più di trenta residenti, tra i quali comuni passanti e commercianti che vanno approssimativamente dai 20 ai 75 anni di età. Ognuno di loro ha espresso un giudizio su pregi e difetti della frazione. Quelli che proponiamo sono alcuni dei nomi che riassumono il giudizio popolare del totale degli intervistati, data l’assoluta concordanza dei pareri. Spunti certamente utili per chi amministrerà il Comune nel prossimo quinquennio perché provenienti direttamente dalla gente, dai residenti della frazione.

 

Jessica: «Manca tutto! Manca tanto per noi giovani. Ci vorrebbero più strutture. Il paese ormai è morto, se devo comprare dei vestiti sono obbligata ad andare in città. Io parlo da ventenne, questo è solo il mio punto di vista».


 

Valerio: «Lavoro qui da 15 anni e mi sono sempre trovato bene. Ci sono le solite incomprensioni tra Comune e commercianti, ma come in tutti i paesi del resto. In particolare per la faccenda del senso unico di via Roma, per la quale siamo tutti contrari. Per il resto non ci sono grandi cose da sottolineare».

 

Barbara: «Non mi piace questa cosa del senso unico di via Roma. Speriamo non ci tolga lavoro. I clienti se non trovano parcheggio, vanno a diritto e se ne vanno al supermercato. Per il resto non ho mai avuto problemi. Il Sindaco è una brava persona. Ci vorrebbero solo più parcheggi».

 

Francesca: «Non mi piace l’idea del senso unico in via Roma. Il paese è sprovvisto di servizi».

 

Luciano: «Mancano servizi per le persone anziane, anche se adesso hanno messo la navetta. Noto una continua chiusura dei negozi. In linea di massima funziona abbastanza bene la frazione. Non ci sono grosse lamentele da parte del paese».

 

Valentina: «Manca la vita. E’ un paese morto. Basta fare un giro per strada verso le 18.30 per capirlo. Manca veramente tutto. Avevano fatto il centro sportivo con la piscina, il parcheggio grande, il Palazzetto dello Sport e adesso è tutto in  malora. L’estate venivano dai paesi vicini, sembrava di essere in un villaggio turistico, era bellissimo. Adesso non possiamo più usufruire di niente. A parte la discoteca Villa del Colle, che è effettivamente frequentata poi non c’è altro. Mancano le attività sportive per i bambini. L’unica è l’atletica tramite il gruppo podistico, per il resto dobbiamo sportarci tra Pisa e Livorno».

 

Anna: «Prima abitavo a Livorno e quando passavo di qui pensavo: Poveri quelli che abitano in questo mortorio. Mentre adesso sono obbligata ad abitarci anche io. Non è più un paese tranquillo, non fanno altro che rubare, è diventato un far west. L’unica cosa positiva è che siamo in un punto strategico, tra Pisa e Livorno».

 

Marco: «Ci sarebbe da scrivere un romanzo. Tutti i commercianti sono scontenti per la decisione del senso unico di via Roma, nonostante la raccolta di firme non ci hanno ascoltati. Che motivo c’è di mettere un senso unico per un traffico di soli 6-7 autobus al giorno?! Siamo stati alla riunione ed è stato chiesto di interpellare gli abitanti di via Togliatti, poiché il traffico viene deviato per la maggior parte in quel punto. Ci è stato risposto: “Il Comune siamo noi!”. Valorizzazione e decoro della via Roma?! Che decoro?  Vedere parcheggiate qua e la macchine non è di certo un decoro. Dov’è il centro storico? La crisi c’è e si sente. Ci voleva qualcosa che ci incrementasse non che ci sminuisse. Noi parliamo da anziani ovviamente e questo è solo il nostro punto di vista; dovrebbero ascoltare più i cittadini».

 

Bruno: «Percepisco una spinta a valorizzare i Centri Commerciali più che le piccole attività. Mancano molti servizi, tra i quali la manutenzione delle strade, che è disastrosa. Per il Comune esiste soltanto via Roma. E le altre strade?!».

 

Questo è solamente il primo di una lunga serie di sondaggi che Collenews effettuerà col tempo, per le strade, fra la gente, nelle varie frazioni. A seguire, dunque, articoli sugli altri sondaggi.