388978_393187920736663_284460065_n

Il Sindaco, Lorenzo Bacci

Collesalvetti – Scuola, ambiente e vivibilità del territorio. Sono queste le tre direttrici principali sulle quali l’Amministrazione Comunale si è concentrata e si concentrerà nei prossimi mesi, come ha spiegato il Sindaco, Lorenzo Bacci, in apertura della conferenza stampa convocata dall’Amministrazione Comunale e volta ad illustrare ai giornalisti gli interventi più importanti che riguarderanno il territorio comunale nel 2014.

 

EDILIZIA SCOLASTICA «Gli interventi sull’edilizia scolastica – ha spiegato il Sindaco – sono quelli che impatteranno maggiormente sul bilancio di previsione: in particolare il Polo scolastico delle Colline che sorgerà a Nugola. Nel 2014 verrà pubblicato il Bando e conseguentemente avviato l’iter dei lavori, che vedrà l’inizio a cavallo con l’anno 2015». Numerosi interventi riguarderanno poi anche gli altri numerosi edifici scolastici del territorio colligiano: su tutti, gli interventi per l’efficientamento delle centrali termiche, come nel caso delle scuole di Collesalvetti (primaria) e Guasticce (scuola primaria e dell’infanzia).


 

Riccardo Demi, Assessore all'Ambiente

Riccardo Demi, Assessore all’Ambiente

AMBIENTE «Sul fronte degli interventi di carattere ambientale l’Amministrazione Comunale sta portando avanti un cospicuo numero di progetti, alcuni dei quali sono già partiti, e altri che invece partiranno a breve. In particolare le opere finanziate grazie alle compensazioni OLT, e cioè gli interventi sul reticolo idraulico nella frazione di Stagno, con la realizzazione delle due stazioni di sollevamento delle acque meteoriche in Via Aiaccia (i cui lavoro sono partiti la scorsa settimana) e Via Curiel, che miglioreranno sensibilmente le condizioni di vita degli abitanti della zona interessata dalla presenza del fosso Cateratto». Il prossimo 28 febbraio verrà inoltre inaugurato il nuovo Centro di Raccolta differenziata di Via Pertini, sempre a Stagno, finanziato dal Comune, da OLT e dalla Regione Toscana. «Con la realizzazione di questo centro avremo una seconda stazione ecologica, oltre a quella di Collesalvetti: un risultato importantissimo che migliorerà i dati relativi alla raccolta differenziata».

 

Bosco Stagno1

Il bosco di Stagno

Stagno Sempre nella frazione di Stagno è previsto un intervento sul bosco urbano, il quale, dopo essere stato ripulito dalle essenze malate e pericolanti, è pronto per una nuova valorizzazione. A breve gli uffici presenteranno infatti un bando per manifestazione di idee che possano migliorare e rendere fruibile il bosco alla cittadinanza, così da valorizzare questo enorme spazio verde di 25 ettari.

 

 

 

Collesalvetti e Guasticce Tra gli altri interventi ambientali previsti per il 2014 il Sindaco ha ricordato, per Guasticce,  l’intervento sulle fognature bianche lungo via Don Sturzo, mentre a Collesalvetti proseguirà la sperimentazione dell’illuminazione pubblica con luci a LED, con la sostituzione prevista per la Via Roma, opera che si autofinanzia grazie ai risparmi di spesa provenienti dalle sperimentazioni effettuate in altre frazioni (ad esempio: Vicarello, zona Murelle).

 

MIGLIORAMENTO DELLA VIVIBILITÁ DEL TERRITORIO Infine,  la terza direttrice di interventi, quelli relativi al miglioramento della vivibilità delle frazioni.

Collesalvetti, Vicarello e Stagno Sono previste due opere di collegamento tra centri abitati e cioè la pista ciclabile che collegherà Collesalvetti e Vicarello, che verrà realizzata grazie ad un cofinanziamento della Regione Toscana e il collegamento ciclo-pedonale tra Stagno Vecchio, zona S. Leonardo e il Villaggio Emilio (nei pressi della Fontanella AQ). In questo modo si risponderà finalmente all’esigenza di collegare le due parti di Stagno. Infine, tornando a Collesalvetti, partirà a breve la nuova viabilità per il miglioramento della vivibilità nel centro urbano della frazione capoluogo: un progetto che prevede, tra le altre, l’istituzione di un senso unico nel tratto centrale di Via Roma e il conseguente miglioramento dell’accessibilità, grazie anche all’aumento del numero dei posti macchina a disposizione (ben 20 in più nella sola Via Roma). Questa iniziativa fa il paio con la riqualificazione della parte alta della frazione capoluogo, che sarà finalmente resa possibile a seguito della presentazione del progetto di recupero dell’ex cinema Odeon, avvenuta nei giorni scorsi, opera che consegnerà alla comunità un centro civico polifunzionale di 90 metri quadri e 25 posti auto pubblici. Per quanto riguarda ancora Vicarello, inoltre, verrà effettuato l’intervento di riqualificazione di Piazza 2 Giugno, così come richiesto in più di un’occasione dal Consiglio di Frazione. Mentre l’intervento di ampliamento dell’autoparco Il Faldo da parte della Compagnia Lavoratori Portuali consentirà, grazie agli oneri derivanti, di riqualificare l’altra piazza principale (Piazza Macchi)con la realizzazione di nuovi posti auto sul retro della piazza stessa e la ristrutturazione dei locali dell’Istituzione Comunale per la Cultura Schumann (ex scuola media).

 

Il Sindaco Bacci il giorno dell’inaugurazione del Punto “Ecco Fatto”

Colognole Sempre in ambito di vivibilità delle frazioni, è stato ricordato l’investimento di 20 mila euro dedicato al Punto “Ecco Fatto” di Colognole, lo sportello polifunzionale che offre numerosi servizi e che, in via sperimentale, continuerà ad offrirne di nuovi, tra cui la consegna dei farmaci e le iscrizioni telematiche alla scuola dell’obbligo. «A dimostrazione che laddove vengono meno servizi fondamentali, non solo a seguito della chiusura di attività commerciali ma anche di importanti presidi istituzionali, come gli uffici postali, l’Amministrazione – ha ricordato il Sindaco – cerca in tutti i modi di garantire una presenza e l’erogazione di servizi minimi».

 

Il 2014 si configura insomma come un ponte verso la futura Amministrazione, con un programma di opere nel quale la scuola, l’ambiente e la vivibilità del territorio abbiano priorità rispetto a tutto il resto. L’Amministrazione intende farsi trovare pronta nell’ipotesi in cui venissero sbloccate le somme che da tempo sono ferme nelle casse comunali a causa degli «assurdi vincoli del Patto di Stabilità», attraverso – è stato spiegato – «progetti efficaci e concreti, che veramente interessino la cittadinanza e riescano a migliorarne il quotidiano».

 

VIABILITÁ STRADALE Un capitolo a parte, invece, è rappresentato dalle opere di competenza della Provincia di Livorno, quali i progetti avviati e non ancora conclusi relativi all’adeguamento della SP 555 e alla Variante del Crocino: «Più volte – ha spiegato il Sindaco – ci siamo caricati anche l’onere delle rimostranze da parte dei cittadini rispetto all’andamento a rilento di questi lavori. Pretendiamo di avere garanzie rispetto al completamento delle stesse stante anche l’imminente riassetto istituzionale delle Province, che non vorremmo fosse utilizzato ancora una volta come alibi per lasciare andare a rilento opere così importanti, tanto più che nel caso della SP 555 si prevedeva anche il riutilizzo dei ribassi d’asta per la pavimentazione dei tratti urbani della stessa strada che attraversano Stagno, Guasticce e Vicarello e che oggi versano in condizioni disastrose. Almeno su questo ultimo punto chiediamo fortemente alla Provincia che vengano mantenuti gli impegni, perché i centri di tre importanti frazioni non vengano lasciati nelle condizioni attuali, fonte di pericolo e di continue, oltre che giustificate, lamentele».