Mortaiolo Che il territorio del Comune di Collesalvetti avesse le sue bizzarrie era cosa già nota. L’ironia sui Social Network si era già scatenata con una foto della fermata dell’autobus di Guasticce con le poltroncine domestiche al posto di una panchina sotto la pensilina e ora gli amanti dell’ironia avranno nuovo materiale su cui sbizzarrirsi

Chi transita su Via delle Colline, la strada che da Vicarello porta a Guasticce, avrà infatti certamente notato una poltrona sull’argine del Tora. È veramente singolare pensare che qualcuno, per disfarsi dell’oggetto, abbia messo a rischio la propria incolumità, portando la poltrona in quella zona, con una strada così trafficata e senza marciapiede. Talmente singolare che verrebbe quasi da pensare ad un gesto intenzionale. Chissà… magari una provocazione per sensibilizzare sull’assenza di una fermata dell’autobus degna di questo nome a Mortaiolo. 


La questione – tornando seri – non è uno scherzo. Tanto che finì anche in Consiglio Comunale attraverso un’interpellanza dei Cinque Stelle che avevano voluto denunciare pubblicamente, attraverso i canali istituzionali, l’assenza di una piazzola di sosta (praticamente della fermata c’è solo il cartello: né una pensilina, né una panchina, né uno spazio decente in cui stare in piedi in sicurezza distanti dalla strada su cui circolano i veicoli) sia la pericolosità del tratto per arrivare alla “fermata” ( “I primi 2 km senza marciapiede, ma con basso passaggio di auto, gli ultimi 500 mt sono molto pericolosi; c’è rischio di incidente mortale”, così il documento pentastellato).

Ora – tornando scherzosi – c’è almeno un posto a sedere, ma vediamo di tornar seri prima che accada l’irreparabile.

Segui Collenews su Facebook, clicca “mi piace” qui

Seguici su Twitterclicca qui