GhiaccioneCollesalvetti Un incontro con i cittadini proprietari delle case realizzate nella lottizzazione “Confine est”, a Collesalvetti, meglio conosciuto come il “Ghiaccione”. È quanto ha avuto luogo nei giorni scorsi presso la sala consiliare del Comune di Collesalvetti. La riunione era stata convocata per illustrare le azioni svolte, quelle pianificate e gli obiettivi che l’Amministrazione Comunale intende perseguire  per dare una risposta concreta a questa rilevante e delicata vicenda.

 

All’incontro hanno partecipato l’assessore Demi, il collega Menicagli e gli uffici comunali interessati per competenza. «È stato illustrato – riferiscono fonti dell’Amministrazione  Comunale – che, a seguito di positiva escussione delle polizze fideiussorie prestate dai lottizzanti, è stato predisposto, per stralci funzionali, il  progetto per il completamento delle opere di urbanizzazione da realizzare nell’ambito della lottizzazione in questione».


 

Durante l’incontro, svoltosi  in un clima partecipativo e di confronto costruttivo, è stata  evidenziata la necessità per il Comune di  acquisire  la piena e totale proprietà delle aree sulle quali realizzare le urbanizzazioni previste ed ancora oggi non completate.

 

Ai presenti è stato sottoposto il piano recante il frazionamento delle aree, da attuare senza costo alcuno per i privati. Tramite questo piano sono state identificate le aree di proprietà privata e quelle da cedere al Comune per realizzare le urbanizzazioni progettate.

 

La cessione bonaria delle aree che i privati effettueranno a favore del Comune di Collesalvetti, consentirà agli uffici comunali di svolgere la gara per appaltare i lavori occorrenti alla realizzazione delle opere di urbanizzazione.

 

Visto l’esito positivo dell’incontro e l’apporto ricevuto dai cittadini,  è confermata  la volontà collaborativa tra cittadinanza e Amministrazione Comunale, nellìintento condiviso di risolvere velocemente la vicenda del “Confine est”. A tal proposito, l’Amministrazione rivolge un sentito ringraziamento a tutti  coloro che  hanno risposto all’invito comunale ed hanno firmato il frazionamento delle aree.

 

Segui Collenews su Facebook, clicca “mi piace” qui

Seguici su Twitterclicca qui