Municipio2Collesalvetti Pubblichiamo, qua di seguito, la lettera che un dipendente comunale ha spedito a Collenews. La rimozione dalla precedente posizione organizzativa con la relativa responsabilità sotto-dirigenziale ed il trasferimento ad altro ufficio gli hanno causato profonda amarezza. 

 

«Sono un tecnico (geometra) e lavoro alle dipendenze del Comune di Collesalvetti da 36 anni. All’inizio dell’attività lavorativa, ho svolto diverse mansioni tecniche e dopo un periodo (circa 3 anni) sono stato inquadrato definitivamente all’ufficio tecnico LL. PP. / Manutenzione.Per anni ho ricevuto riconoscimenti, non solo economici, a fronte di un impegno lavorativo costante e di comportamenti sui luoghi di lavoro, ritenuti sempre in linea con le aspettative dell’Amministrazione e dei cittadini. Ho partecipato costantemente a numerosi corsi d’aggiornamento, onerosi per l’Amministrazione Comunale, sacrificando molto del mio tempo libero.



Nella riorganizzazione dei servizi (questa la motivazione), mi è stata tolta la posizione organizzativa e ,con questa, la responsabilità sotto-dirigenziale delle manutenzioni. Nel giro di poco tempo, ho poi subito il trasferimento all’Ufficio Patrimonio, servizio del tutto diverso dal precedente, e con questo mi è stato tolto anche il riconoscimento economico per specifiche responsabilità.
 
Tutto questo, contro la mia volontà, con la motivazione – ed ecco la “beffa” – che sarei l’unico dipendente, in base ai curricula, ad avere esperienza, competenza e professionalità adeguate allo svolgimento del nuovo incarico. Per questo motivo, ho avuto modo di riflettere sulla situazione del Capitano De Falco.

 

 

Geometra Massimo Petri