Consiglio ComunaleCollesalvetti «In occasione delle prossime elezioni amministrative l’Amministrazione Comunale ha messo in campo – come sempre per propaganda politica – dei lavori». Va giù duro Serafino De Luca (Pdl) con la sua interpellanza presentata in Consiglio Comunale. De Luca fa riferimento al rifacimento della segnaletica stradale orizzontale in alcune frazioni del Comune; all’inizio della realizzazione della pista ciclabile tra Vicarello e Collesalvetti e al rifacimento di Piazza II Giugno, a Vicarello. L’atto presentato, tuttavia, era un’interpellanza e dunque, al di là del pur significativo giudizio politico, poneva due quesiti. «La pista ciclabile fra Vicarello e Collesalvetti sarà interamente realizzata oppure sarà realizzato un solo tratto? Quando è prevista l’ultimazione dei lavori?». Questo, il primo quesito, mentre il secondo riguardava Piazza II Giugno: «I lavori della Piazza II Giugno nella frazione di Vicarello – scriveva De Luca – come sono stati finanziati? Quali sono gli estremi di approvazione del progetto? Delibera di Giunta o di Consiglio? Determina dirigenziale? Qual’è l’importo dei lavori? Perché i dati suddetti non sono riportati nel cartello affisso alla recinzione del cantiere?».

 

Massimo Minuti, Assessore ai Lavori Pubblici

Massimo Minuti, Assessore ai Lavori Pubblici

A De Luca ha risposto Massimo Minuti, Assessore ai Lavori Pubblici.


 

Segnaletica orizzontale Quanto al riferimento al rifacimento della segnaletica stradale orizzontale in alcune frazioni del Comune, Minuti ha parlato di «intervento programmato dallo scorso» e, ancora relativamente alla tempistica “sospetta”, ha risposto a De Luca che «questo tipo di interventi deve essere sempre effettuato nel periodo in cui le piogge non ci sono almeno per 7-8 giorni, per dar modo al manto stradale di asciugarsi».

 

Pista ciclabile Quanto, invece, alla pista ciclabile, Minuti ha ricordato la compartecipazione della Regione, che ha destinato delle risorse in questo senso. Relativamente al periodo, l’Assessore ha precisato che «andando a smuovere della terra e lavorando a fianco di una strada che ha un sistema di raccolta delle acque pluviali, i lavori sono potuti iniziare non nello scorso autunno, ma, per aspetti meteorologici, solamene a partire dal 17 marzo». Quanto al termine, «i lavori dovrebbero concludersi il 16 giugno», ha spiegato Minuti. Infine, l’Assessore ha ricordato anche che «il Sindaco è riuscito ad intercettare altre, potenziali, risorse per finanziare anche gli altri due lotti».

 

Lavori su Piazza II Giugno «I lavori di Piazza II Giugno sono partiti due anni fa», ha tenuto a precisare Minuti. «Non avendo risorse dirette – ha poi risposto l’Assessore relativamente alla copertura finanziaria dell’intervento di cui chiedeva delucidazioni De Luca – non avendo la possibilità di affidare il progetto ad una ditta, che sarebbe stata la cosa più semplice e veloce, abbiamo deciso di fare per conto nostro». Nella riunione del 23 luglio scorso fu deciso di far convergere tutte le risorse a budget delle asfaltature su Piazza II Giugno, anziché andare a fare piccoli interventi in qua e in là». «Con le ditte convenzionate – ha spiegato Minuti – e con i nostri operai, interventi in economia». E per questo non c’è stata essuna delibera di Giunta o di Consiglio Comunale». Quanto all’assenza del cartello alla recinzione del cantiere, l’Assessore spiega che «non è stato assegnato ad alcuno il progetto, ma trattasi di  manutenzione e di interventi realizzati mediante gli operai del Comune, tipologie che non prevedono l’affissione».