Forum ComunaleNugola – Sono numerosi i temi trattati nell’ambito del Forum Comunale che si è tenuto a Nugola, ma che riguardava anche, oltre Nugola, appunto, le frazioni di Parrana San Martino; Parrana San Giusto; Castell’Anselmo e Crocino. Tre i tavoli tematici: ottimizzazione della rete scolastica; potenziamento dei servizi ai cittadini e riapertura della Cittadella dello Sport. Per quanto concerne i servizi al cittadino, è stato ricordato l’importante traguardo del Centro Socio Sanitario a Collesalvetti, portato a termine «dopo un lavoro lungo e complesso». Un capitolo a parte lo ha meritato la questione degli studi medici, per i quali, è stato sottolineato, «l’Amministrazione può fare ben poco». Questione, questa, che si intreccia con quella dei trasporti per l’accesso ai servizi medici. «Per i trasporti sanitari non privatistici – è stato ricordato – si può chiamare l’Auser ed avere così facilmente accesso ai servizi di trasporto». E’ stato poi attivato il servizio CUP per i residenti delle colline e dovrebbe essere al via la consegna dei medicinali a domicilio.

 

Alcuni partecipanti al Forum hanno poi fatto presente come l’ambulatorio medico di Crocino non sia in funzione. «I medici di famiglia – è stato sottolineato – dovrebbero pagare gli affitti, essendo privati, ma il Comune ha concesso comunque delle strutture pubbliche e, facendo ciò, ha già fatto più di quanto debba». Sempre connesso a questo tema, è stato rilevato come talvolta i pazienti siano costretti ad attendere fuori dagli studi. Da parte della Pubblica Assistenza, infine, si è fatta presente la necessità di sensibilizzare i giovani delle varie frazioni – soprattutto Colognole, Parrana e Crocino – al volontariato.


 

Altra questione sollevata: i ragazzi con problemi. «Perché devono andare in Centri a Livorno? Non si potrebbero istituire Centri a Collesalvetti?», è stato chiesto. «A Stagno – è stato risposto tutti i giorni è attivo un locale per la disabilità media; bisogna però prima parlarne con gli assistenti sociali. Esistono già dei laboratori di lavoro ed attività a Stagno. Tutti i servizi devono però partire dall’assistente sociale che sta al Centro Socio Sanitario».

 

Infine, la questione degli autobus a Crocino. «Le segnalazioni riguardanti i mezzi pubblici – è stato risposto ai cittadini che sottoponevano la questione – devono essere indirizzate direttamente alla Provincia perché il trasporto extraurbano è una questione di stretta competenza dell’Ente provinciale».