Cignoni

Nugola Valerio Cignoni, 55 anni,nugolese, è il capogruppo uscente di Rifondazione Comunista in Consiglio Comunale. Ricandidato, si trova ancora una volta a lottare per l’elezione. A Collenews racconta quali tematiche di Sinistra ha portato in Consiglio Comunale e prova fare delle previsioni. Quanto a Nugola, se rieletto, vorrà sottoporre all’Amministrazione Comunale la questione della viabilità.

 

Cignoni, lei è capogruppo uscente di Rifondazione Comunista in Consiglio Comunale, ricandidato. Cos’ha portato di Sinistra in Aula in questi 5 anni e cosa pensa di portare ancora, se rieletto?


«Questioni soprattutto legate al lavoro, alla solidarietà, al non spreco del territorio».

 

Pensa di farcela ad essere rieletto? Ce la farete ad eleggere anche qualche consigliere in più?

«Noi stiamo con i piedi per terra. In questo momento storico fare previsioni non è facile. Noi contiamo di eleggere quantomeno un consigliere e, magari, sfondare anche con un secondo consigliere. Questo sarebbe importante, non solo per noi, ma per la coalizione tutta. Certamente l’abbassamento del numero di consiglieri alza il quorum e abbassa le possibilità di elezione. Però ci spero. Nel territorio siamo guardati con attenzione dai vecchi iscritti e da qualche giovane che si è aggiunto».

 

Per la coalizione, invece,  che previsione fa? Si giungerà ad un ballottaggio col Movimento 5 Stelle oppure vincerà Bacci al primo turno?

«Io do quasi per certo che Bacci vinca al primo turno. Non penso che il programma portato dal Movimento 5 Stelle sia convincente per il Comune di Collesalvetti».

 

Per Nugola, invece, quali progetti ha in mente di portare, se eletto?

«Questa è una domanda molto importante per me perché oltre ad essere un cittadino del Comune di Collesalvetti, sono un abitante di Nugola, sono nato qui e sento particolarmente questa appartenenza. Nugola ha bisogno di sicurezza nella viabilità. Se eletto, porterò all’attenzione dell’Amministrazione Comunale la questione della viabilità per una migliore vivibilità del territorio».