Collesalvetti Sensibilizzazione, prevenzione e sicurezza. Sono questi i tre punti cardine che rappresentano la base del progetto messo in campo nelle scuole colligiane e che avrà il suo inizio martedì 24 aprile alle ore 17:00, nell’Aula Magna della Scuola Media “Martano Marcacci” di Via Roma, con la cerimonia di consegna di due defibrillatori DAE. Gli apparecchi, acquistati grazie al contributo dei cittadini di Collesalvetti e di Pisa, in memoria di Simone Coppari, trentanovenne colligiano, scomparso prematuramente, saranno installati presso la Scuola per l’Infanzia di Via Picchi e la Scuola Primaria “Nazario Sauro”.

Parallelamente, saranno illustrati i corsi sull’utilizzo del Dae che saranno attivati all’interno dell’Istituto Comprensivo Anchise Picchi, specificatamente per ilpersonale dei tre plessi adesso dotati dell’apparecchio (la scuola secondaria è già fornita di analogo dispositivo da alcuni anni) e che sono stati pensati grazie alla collaborazione con il dottor Marco Cerminara dell’Associazione Salvamento Toscano,il quale illustrerà anche ai bambini il suo utilizzo in modo che non si crei apprensione alla vista dell’apparecchiatura sanitaria.


L’Amministrazione scolastica destinataria degli apparecchi ha provveduto ad integrare i dispositivi adattandoli all’eventuale uso per minori di sette anni acquistando le piastre pediatriche ed ha fatto collocare nei plessi due teche di sicurezza corredate da cartelli esplicativi sui quali sarà ricordato il nome di Simone.

«Il nostro obiettivo – ha sottolineato Francesca Sperandei, moglie di Simone Coppari – è quello di poter essere preparati ad eventi come la morte cardiaca che, nel nostro caso, si è presentata in modo del tutto inaspettato. Simone godeva di ottima salute, era un donatore, anzi, aveva ricevuto la medaglia di miglior donatore di sangue, dalla sezione Avis di Pisa. In più, era un volontario della Pubblica Assistenza, prestava servizio presso le sedi di Collesalvetti e Stagno». Alla cerimonia saranno presenti la dirigente scolastica, la prof.ssa Maria Grazia Fontani ed il sindaco del Comune di Collesalvetti, Lorenzo Bacci che – ricorda il Comune in una nota – “è stato fin dall’inizio al fianco della famiglia e con l’ausilio degli assessori Donatella Fantozzi, Roberto Menicagli e della Pubblica Assistenza di Collesalvetti, ha lavorato a pieno ritmo, affinché, tutto questo potesse diventare realtà”.

La prof.ssa Maria Grazia Fontani

«Ringrazio sentitamente la famiglia Coppari – così la dirigente dell’Istituto Picchi, dott.ssa Maria Grazia Fontani – che ha voluto mettere a disposizione degli alunni e del personale dell’Istituto un presidio così importante e talvolta indispensabile e che si è prodigata affinché il personale venisse aggiornato sul suo utilizzo, dimostrando una grande sensibilità. Ringrazio anche la signora Sara Luperini, membro del Consiglio di Istituto e amica della famiglia Coppari, che si è resa disponibile per dare supporto alla signora Francesca per la realizzazione di questo suo desiderio, manifestato fin da subito per ricordare il marito Simone tragicamente scomparso, oltre ovviamente alla popolazione che ha contribuito economicamente e l’Amministrazione Comunale, che ha dato un grande supporto operativo».

Segui Collenews su Facebook, clicca “mi piace” qui

Seguici su Twitterclicca qui