Stagno Al dramma dell’alluvione si aggiunge l’odiosa beffa dello sciacallaggio. Si sono conclusi con il deferimento di tre persone di nazionalità albanese i servizi prevenzione e repressione dei reati predatori, meglio noti come “antisciacalaggio”, svolti dal Comando Provinciale dei Carabinieri nella notte del 13 settembre  ma già in atto dopo i tristi eventi dell’alluvione che ha colpito la zona.

Erano da poco trascorse le 23 quando a Stagno una “gazzella” dell’Arma ha intercettato 3 giovani di nazionalità straniera i quali con fare sospetto si aggiravano in una zona isolata. Bloccati e sottoposti ad approfondito controllo, sono stati trovati in possesso di 8 taniche sporche di gasolio, nonché di vari attrezzi da scasso, come cacciaviti, martelli e altri arnesi. Accompagnati presso il Comando Provinciale, gli stessi dovranno rispondere del reato di possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli.


Segui Collenews su Facebook, clicca “mi piace” qui

Seguici su Twitterclicca qui