banca-VicarelloVicarello Erano le 3:50 di questa notte quando a Vicarello, in Via Galilei, tre malviventi hanno fatto esplodere il bancomat della filiale della Banca Toscana, riuscendo poi a fuggire con un bottino di oltre 30.ooo euro.

 

La segnalazione della deflagrazione è arrivata ai Carabinieri da alcuni residenti, svegliati dal boato provocato dall’esplosione. I tre autori del furto sono stati visti armeggiare sul bancomat con una grossa mazza e pochi istanti dopo allontanarsi in velocità a bordo di un’Opel Corsa all’interno della quale avevano caricato alcun sacchi con dentro la refurtiva. Giunti immediatamente sul posto, i carabinieri hanno potuto constatare l’accaduto trovando numerosi detriti a terra assieme ad alcune banconote. Gli accertamenti effettuati hanno inoltre permesso di verificare come i tre malviventi avessero usato la batteria di un ciclomotore, trovata nei pressi del bancomat, come detonatore.


 

A quanto si apprende, i tre avrebbero anche manomesso le telecamere interne. I Carabinieri hanno diramato le ricerche dell’auto a tutti i Comandi della Provincia e hanno predisposto sin da subito posti di controllo.