Municipio-320x179Collesalvetti Un questionario; lo sviluppo di percorsi anti-discriminazione e il Codice Rosa. A questo sta lavorando la Commissione comunale per le Pari Opportunità. Insediata nel marzo 2015, la commissione si propone di favorire il conseguimento dell’eguaglianza fra tutti i cittadini; promuove tutte le misure idonee a rimuovere gli ostacoli che impediscono la realizzazione delle pari opportunità e contrasta ogni forma di discriminazione basata sull’età, l’orientamento sessuale, la razza, l’origine etnica, la disabilità e la lingua. Attualmente collabora attivamente con la quarta Commissione Consiliare.

 

Tre, i progetti ai quali la commissione sta lavorando.


 

Un questionario che sarà distribuito a Vicarello anzitutto per poi essere esteso a tutte le frazioni, attraverso la collaborazione dei rispettivi CDF. Esso rappresenta un’opportunità per acquisire informazioni sui bisogni della famiglia e contribuire al miglioramento dei servizi offerti all’intera comunità.

 

Lo sviluppo di percorsi anti-discriminazione visto che lo scopo sociale di questo organismo della partecipazione è diffondere una cultura antidiscriminatoria e di pace, partendo dal realizzare qualcosa che unisca i nostri territori come iniziative condivise e che abbiano come messaggio i valori di unione e di collaborazione. Il tutto in collaborazione col terzo settore del territorio colligiano che ha dato il via ad un percorso di condivisione (anche con l’Amministrazione Comunale) affinché tutto questo si possa realizzare, fino ad arrivare ad una festa comune.

 

Codice Rosa Infine, il Codice Rosa. In collaborazione con la quarta Commissione Consiliare la Commissione Pari Opportunità sta intraprendendo una serie di progetti volti alla sensibilizzazione sul territorio comunale in merito al Codice Rosa, un percorso di sostegno concreto di azioni congiunte delle Istituzioni, ma anche delle associazioni, promosso dall’ASL 6 e dalla Regione Toscana per tutte le persone che si trovano in condizioni di fragilità, vulnerabilità e pericolo.

 

Segui Collenews su Facebook, clicca “mi piace” qui

Seguici su Twitter, clicca qui