Accademia della cultura colligianaCollesalvetti E’ nata l’Accademia della Cultura Colligiana, l’iniziativa nata da un’idea dell’Auser di Collesalvetti col patrocinio e la collaborazione del Comune di Collesalvetti. Dall’alfabetizzazione informatica all’inglese, passando per il mondo della musica, della pittura e del giornalismo, sarà questa sarà l’offerta formativa della neonata Accademia, pensata e voluta con l’obiettivo di valorizzare l’Auser, associazione da sempre attiva nel settore sociale e del sostegno agli anziani, ma pronta, tramite questa iniziativa, ad allargare i propri orizzonti anche ai più giovani, per offrire un’occasione di integrazione e socializzazione.

 

L’iniziativa è stata presentata ufficialmente ieri, nell’ambito di una conferenza stampa nella sala consiliare del Municipio introdotta da Sara Luperini. Il programma prevede una serie di corsi per tutti i gusti e le età, con lezioni tenute da docenti qualificati, in sedi messe a disposizione dall’Amministrazione Comunale nel capoluogo del Comune: informatica di base, lingua e cultura inglese, storia del teatro, letteratura inglese e poesia, laboratori di disegno, pittura, maglia e uncinetto e molto altro. Parallelamente, saranno anche organizzati seminari e conferenze su tematiche quali sport, ambiente e quant’altro verrà segnalato come interessante e meritorio di approfondimento dai cittadini stessi che ne faranno richiesta.


 

Franco Pieri

Franco Pieri (Presidente Auser Collesalvetti)

«L’Auser ha voluto questa iniziativa al di fuori del circuito stesso dell’Auser, proprio al fine di aprirsi anche a coloro che non frequentano abitualmente l’associazione o che non ne conoscono le attività», ha dichiarato il Presidente dell’Auser Franco Pieri. «Ringrazio prima di tutto i docenti, che presteranno il loro servizio in forma volontaria e gratuita; ci saranno tuttavia dei costi, che verranno però sostenuti dall’Auser, affinché la possibilità  di frequentare i corsi venga fornita in modo totalmente gratuito, dando soprattutto l’opportunità di socializzare tramite l’aggregazione di persone»

 

 

Libera Camici, assessore al sociale

L’assessore al sociale, Libera Camici, si è detta «orgogliosa di assistere all’avvio di questo percorso, in cui l’Auser ha creduto fortemente». «Per l’Amministrazione Comunale è estremamente significativo poter collaborare a questo progetto promosso dall’Auser, che svolge un’attività tanto preziosa e delicata quale la prossimità agli anziani sul territorio. Per questo, oltre al patrocinio, il Comune di Collesalvetti fornirà la disponibilità del mezzo di trasporto e delle sedi per svolgere i corsi».

 

Grazie a un accordo tra Auser e Comune di Collesalvetti, infatti, sarà messo a disposizione un mezzo di trasporto con autista volontario per le persone residenti in altre frazioni e impossibilitate a recarsi autonomamente presso le sedi dei corsi. Hanno partecipato alla conferenza anche alcuni dei docenti che terranno i corsi, illustrando in maniera particolareggiata il programma e l’offerta formativa delle materie dei corsi che partiranno a maggio.

 

Per informazioni e per iscrizioni è possibile rivolgersi alla Vice-Presidente dell’Auser Iva Santini (3457272366) Martedì, Mercoledì e Giovedì presso la sede dell’Auser in Via Bixio 10 con orario 15.00-17.00. Il termine delle iscrizioni è previsto per il 18 aprile 2015. Al momento dell’adesione, verrà chiesta la disponibilità di tempo, al fine di cercare di andare incontro alle esigenze di tutti.