Molte persone hanno accolto l'invito della Misericordia di Vicarello

Molte persone hanno accolto l’invito della Misericordia di Vicarello

Vicarello Domenica 18 maggio, a seguito dell’inaugurazione dei nuovi automezzi (leggi qui), la Misericordia di Vicarello ha offerto, come ogni anno, il pranzo agli over 70 del paese, in occasione del 15° anniversario dalla fondazione della confraternita (il 21 maggio 1999), presso l’area delle feste. Oltre 300 gli anziani che hanno accolto l’invito. Presenti anche diverse autorità come il sindaco Bacci, l’assessore Fantozzi, il consigliere Menicagli, il maresciallo Relli, Don Massimo e il presidente del Consiglio di Frazione, Burgalassi.

 

I volontari dell’associazione si sono messi a completa disposizione dei presenti, ricordando una volta di più lo spirito con cui queste persone si mettono al servizio della gente ogni giorno dell’anno. Nel celebrare il proprio 15° anniversario, la Misericordia ha voluto rendere protagonisti gli anziani e fare passare loro un pomeriggio in compagnia.


 

Le volontarie cucinano per i presenti

Le volontarie cucinano per i presenti

Prima del pranzo, oltre alla benedizione di Don Massimo, il governatore Giovanni Landi, parlando alla gente presente, ha ricordato che «quando il 21 maggio 1999, una trentina di volenterosi vicarellesi si gettarono in questa impresa, nessuno si sarebbe immaginato di arrivare a questo punto. Dobbiamo riconoscerlo; la grande spinta iniziale fu dovuta all’allora parroco Don Roberto e e all’amico qui presente Franco Fulceri, Volontario onorario della Misericordia di Vicarello».

 

«Dire – afferma ancora – che in questo periodo abbiamo fatto passi da gigante, è una cosa scontata, lo possiamo vedere dai mezzi di cui ci siamo potuti dotare e non parlo solo delle ambulanze e di macchine, che sono lì, si vedono, ma anche di tutto quello che c’è dentro e d’intorno. Il numero sempre in crescita dei Volontari, arrivati a circa 120 soci iscritti e di questi buona parte sono attivi».

 

E ancora: « È giunto il momento di fare il passo più importante, la Sede. È questo un problema che assilla tutti i Volontari, giovani, anziani, il Magistrato e me in prima persona. Dal momento che fui nominato Governatore, questo progetto mi è entrato nella mente e mi ha assillato in continuazione. Ora che sono giunto quasi alla fine del mio mandato, sembra che qualche cosa si stia muovendo».

Foto4

Le autorità presenti al pranzo

 

Landi, poi, si rivolge al «molte delle autorità» che «hanno risposto con sollecitudine al nostro invito e oggi li ringrazio della loro presenza». E a tutti i presenti in sala rivolge «un grande ringraziamento». Ringraziamento che «va a tutti voi, con la vostra spensieratezza, la vostra allegria, la vostra voglia di vivere, la vostra saggezza che tramandate ai vostri figli e nipoti: tutto questo è il nostro pane quotidiano che rende più leggero il nostro compito di Volontari».

 

Infine, è intervenuto il sindaco Bacci, il quale ha scherzato con il Governatore sulla candidatura “spontanea” a Volontario Aspirante della Misericordia di Vicarello: «Sono venuto a trovarvi in settimana e ho ricevuto spontaneamente quest modulo di domanda che ho compilato volentieri. Mi preme che questa venga percepita come una sorta di promozione della vostra realtà, per farvi sentire più vicina la presenza dell’Amministrazione Comunale, che figurerà in tempi brevi con impegni concreti, oltre alla sede stessa come ricordato dal Governatore».

 

Foto3«Io penso – ha proseguito il primo cittadino – che oggi sia una festa bellissima, non solo perché la Misericordia festeggia quindici anni, ma perché perché lo spirito che mette in campo rappresenta un punto di riferimento fondamentale per il nostro territorio. Rivolgo l’auspicio di ritrovarci qui a festeggiare il 20° anniversario», ha concluso Bacci.