IL COMUNE EMANA UN’ORDINANZA ANTI-ZANZARE: “É INDISPENSABILE LA PIENA COLLABORAZIONE DEI CITTADINI”

I trasgressori sono passibili della sanzione amministrativa da 25 a 500 euro

IL COMUNE EMANA UN’ORDINANZA ANTI-ZANZARE: “É INDISPENSABILE LA PIENA COLLABORAZIONE DEI CITTADINI”

Collesalvetti “Il Comune di Collesalvetti – si legge in una nota della stessa Amministrazione Comunale colligiana – ha emesso l’ordinanza N. 23 del 26.04.2020 per prevenire e controllare malattie infettive trasmissibili all’uomo attraverso la puntura di insetti vettori ed in particolare la zanzara tigre“.

“Vista la presenza di questo insetto anche nel nostro territorio, e fatti salvi gli interventi di competenza del Servizio Sanitario pubblico – si legge ancora nella nota comunale – è particolarmente necessario rafforzare la lotta alla zanzara tigre agendo principalmente con la rimozione dei focolai larvali e con adeguati trattamenti larvicidi“.

“Il Comune provvederà, in caso di necessità, ad effettuare trattamenti per la rimozione dei focolai di larve in aree pubbliche e private, ma la cosa importante è la campagna di prevenzione e dato che la zanzara depone le uova in una molteplicità di contenitori ove è presente acqua stagnante e che le uova, a seguito di condizioni climatiche favorevoli, se sommerse dall’acqua, danno origine allo sviluppo di larve, è indispensabile la piena collaborazione dei cittadini per garantire il contenimento della infestazione entro termini accettabili, anche perché, dato il cambiamento del clima e le alte temperatura, la zanzara tigre sopravvive tutto l’anno”.

 

ATTIVITÀ DI PREVENZIONE

1. evitare l’abbandono di contenitori di qualsiasi natura e dimensione nei quali possa raccogliersi acqua piovana ed evitare qualsiasi raccolta d’acqua stagnante anche temporanea;

2. procedere allo svuotamento di contenitori di acqua stagnante e alla loro sistemazione in modo da evitare accumuli idrici a seguito di pioggia;

3. svuotare le fontane e le piscine non in esercizio o eseguire adeguati trattamenti larvicidi delle stesse;

4. coprire eventuali contenitori di acqua inamovibili, quali ad esempio vasche di cemento, bidoni e fusti per l’irrigazione degli orti, con strutture rigide (reti di plastica o reti zanzariere);

5. trattare l’acqua presente in tombini, griglie di scarico, pozzetti di raccolta delle acque meteoriche, presenti negli spazi di proprietà privata, ricorrendo a prodotti di sicura efficacia larvicida acquistabili presso farmacie, ferramenta, rivendite di fitosanitari e supermercati;

6. provvedere a ispezionare, pulire e trattare periodicamente le caditoie interne ai tombini per la raccolta dell’acqua piovana, presenti in giardini e cortili;

7. tenere sgombri i cortili e le aree aperte da erbacce da sterpi e rifiuti di ogni genere, e sistemarli in modo da evitare il ristagno delle acque meteoriche o di qualsiasi altra provenienza;

8. eseguire, nei mesi invernali, accurate pulizie di tutti i contenitori e/o recipienti esterni di qualsiasi uso e dimensione allo scopo di eliminare le eventuali uova svernanti dell’insetto.

 

DISPOSIZIONI PARTICOLARI

Disposizioni particolari sono dettate per:

  • scarpate ferroviarie;
  • scarpate e cigli stradali, corsi d’acqua, aree incolte e aree dismesse;
  • depositi e attività industriali, artigianali e commerciali, con particolare riferimento alle attività di rottamazione e in genere di stoccaggio di materiali di recupero;
  • depositi, anche temporanei, di copertoni per attività di riparazione, rigenerazione e vendita e ai detentori di copertoni in generale;
  • cantieri edili;
  • ambienti atti alla raccolta dei rifiuti solidi urbani e ad essi assimilabili;
  • vivai, serre, deposito di piante e fiori, aziende agricole e aziende zootecniche site in vicinanza dei centri abitati;
  • cimiteri

 

SANZIONI

I trasgressori della presente ordinanza sono passibili della sanzione amministrativa da 25 euro a 500 euro.

 

A questa pagina web (link al sito web istituzionale del Comune di Collesalvetti) si può scaricare il PDF con il testo completo dell’ordinanza.

Segui Collenews su Facebook, clicca “mi piace” qui

Seguici su Twitterclicca qui
Segui le notizie su Instagramclicca qui

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento, per le opzioni di condivisione sui social. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Maggiori Informazioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l\'uso. Leggi l'informativa completa.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi