Collesalvetti Sul territorio un “eccessivo numero di piccioni” che “determina, in particolar modo nei centri urbani, disagi connessi sia all’accumulo di guano prodotto, sia all’aumento del rischio potenziale di contrarre zoonosi veicolate da volatili”. Ne è convinto il Comune di Collesalvetti che bolla “tale eccessiva presenza” come “pregiudizievole potenzialmente non solo delle condizioni igienico sanitarie ma anche del decoro pubblico“. Una “presenza pregiudizievole” che – ne sono certi in Municipio – è determinata anche dalla somministrazione di cibo ai piccioni ed altri volatili per dispersione e/o abbandono nell’ambito urbano”.

L’Amministrazione Comunale di Collesalvetti ha ritenuto quindi necessario disporre una intensificazione delle operazioni di pulizia nelle aree e nei siti più frequentati ed imbrattati dai volatili in particolare nei centri abitati ed adottare misure cautelari finalizzate al contenimento della popolazione di piccioni. È stata dunque emanata un’ordinanza (la n° 11 del 10 maggio 2018 ) con la quale il Comune ha disposto il divieto di fornire alimenti ai piccioni ed in generale a tutta la popolazione aviaria, con espresso divieto di gettare al suolo mangime, scarti ed avanzi alimentari. L’atto ordina inoltre ai proprietari di edifici situati in ambito urbano ed a chiunque – a qualsiasi titolo – vanti diritti su immobili esposti alla nidificazione ed allo stazionamento dei piccioni, di mantenere perfettamente pulite le aree private sottostanti i fabbricati e le strutture interessate dalla presenza di volatili.


L’ordinanza sindacale invita inoltre i proprietari di edifici situati in ambito urbano e chiunque –  a qualsiasi titolo – vanti diritti su immobili esposti alla nidificazione ed allo stazionamento dei volatili a provvedere alla pulizia a propria cura e spese nonché di schermare con adeguate reti ogni apertura nei fabbricati ove nidifichino o possano nidificare i piccioni. Dal Municipio invitano inoltre, ove possibile, ad installare dissuasori sui punti di posa (cornicioni, terrazzi, pensiline, davanzali ecc). L’ordinanza emessa ha efficacia dalla data della pubblicazione all’Albo Pretorio comunale fino al 31/12/2018.

Scarica il testo dell’Ordinanza di divieto di somministrazione di alimenti ai piccioni ed altri volatili

Segui Collenews su Facebook, clicca “mi piace” qui

Seguici su Twitterclicca qui