Lorenzo Bacci, sindaco di Collesalvetti

Guasticce «La vertenza People Care si arricchisce di un elemento, potenzialmente positivo, ossia la possibilità di una proroga di sei mesi della commessa Seat al call center di Guasticce». Ad annunciarlo, il sindaco Bacci che ha partecipato ad un incontro presso il Ministero dello Sviluppo economico assieme alle rsu, alle organizzazioni sindacali, alla Regione, alle altre istituzioni locali e all’azienda.

 

«La dinamica tutt’altro che costruttiva tra Seat e People Care – rileva il primo cittadino colligiano – ha ad oggi prodotto da parte di Seat la chiara volontà di riportare all’interno della società le commesse fino oggi svolte a Guasticce. Il Governo, nella figura del viceministro Claudio De Vincenti, è intervenuto nei confronti di Seat chiedendo di fornire spazi temporali, con una proroga del contratto che possa permettere a People Care di ricercare e trovare nuove commesse, così da poter garantire la continuità occupazionale».


 

 

People Care«Sulla base di questa richiesta del ministero, Seat si è detta disponibile a valutare una proposta di proroga da parte di People Care che sarà presentata nei prossimi giorni. Dopo il confronto fra Seat e People Care, sarà nuovamente convocato il tavolo ministeriale. Nel prendere atto di queste possibilità, l’auspicio – conclude Bacci – è che queste si possano concretizzare in tempi brevi, in modo tale da permettere il ritiro delle procedure di mobilità per i lavoratori di Guasticce. Un ulteriore dato importante che portiamo a casa è l’impegno del Governo a modificare le norme relative alla concorrenza tra i call center, per evitare situazioni di concorrenza sleale e dumping. Un impegno che, se portato avanti, potrebbe sostenere le prospettive del call center di Guasticce».