Fauglia Teste di cinghiali mozzate a Fauglia. A riferire della macabra scoperta una nota animalista colligiana, Melissa Meyer, che ha deciso di pubblicare il tutto sul proprio profilo Facebook per far capire fino a che punto possa arrivare l’imbecillità e la crudeltà umana.

Mi dispiace per le immagini crude che sto postando, probabilmente però sono l’unico modo per farvi capire cosa mi sono trovata davanti stamani mattina sulla strada del paese di Fauglia, proprio a due passi da tutti noi. Queste sono sicuramente ‘opere’ simpaticissime dei bracconieri che sbeffeggiano sia i cacciatori sia tutta una comunità che certamente non vuole avere niente a che fare con questi episodi vergognosi. Posizionare teste mozzate di cinghiali (madre e cucciolo) sul ciglio della strada bene in vista agli occhi di tutti e a poca distanza fra loro è oltremodo vigliacco, schifoso e vergognoso. Andrò avanti con questa faccenda, farò le denunce che devo fare; ho già parlato con cacciatori del posto che non hanno dubbi: è bracconaggio e non è la prima volta che succede. Sono contro ogni forma di crudeltà contro gli animali ma il bracconaggio è quanto di più meschino e infame possa esistere sulla faccia della Terra e questi stronzi li possono fermare soltanto le autorità che devono girare soprattutto di notte per fermare queste merde.


Il video dell’intervista con l’animalista

Segui Collenews su Facebook, clicca “mi piace” qui

Seguici su Twitter, clicca qui