Stagno Una serata all’insegna della musica classica e popolare. È quanto andato in scena ieri, sabato 2 settembre, presso la chiesa di San Leonardo a Stagno Vecchio. La quinta rassegna corale organizzata dall’associazione corale e strumentale “Filippo De Monte ha visto esibirsi anche le Corali “La Grolla” e la “Guido Monaco” con un vasto repertorio che ha spaziato appunto dalla musica classica a quella sacra e popolare.

L’esibizione della Corale “Filippo De Monte”  A fare da apripista all’evento è stata proprio la Corale “Filippo De Monte”, gruppo nato nel 1988 per volontà del M° Mauro Ermito che e è tutt’ora direttore e formatore vocale e musicale.La corale diretta dallo stesso M° Ermito ed accompagnata all’organo dal M° Michele Belvedere ha eseguito un repertorio di musica sacra comprendente i brani O Gesù Signore di Franz Schubert, Sing bet’ und geh auf e Lobe den Herren di Johann Sebastian Bach, La terra ed il Ciel di Georg Friedrich Handel, il Gloria in excelsis Deo di Antonio Vivaldi, l’Invocazione alla Madonna di Montenero di Pietro Mascgni e Oh signore dal tetto natio di Giuseppe Verdi.


La performance del Coro “La Grolla”  Dopo la De Monte è stata la volta de “La Grolla”, coro livornese costituito nel 1980 sotto la direzione di Don Valerio Baresi ed inizialmente improntato sul repertorio della tradizione musicale montana che in seguito ha ampliato il proprio repertorio con brani popolari della tradizione regionale e nazionale. Sotto la direzione del Salvatore Vargetto il coro, cantando rigorosamente a cappella (cioè non accompagnato da strumenti), ha esguito alcuni brani della musica popolare di alcune regioni d’Italia ed un brano della musica popolare latino americana. Ogni brano è stato preceduto da una breve sinossi sul tema e sul testo. Il repertorio dei  brani eseguiti dal Coro “La Grolla” nella serata di ieri comprendeva Valsugana di Luigi Pigarelli, Stelutis Alpinis di Arturo Zardini, Marinaresca Livornese di Giuseppe Rapallo Cianetti, Benia Calastoria di Bepi De Marzi ed i brani Il Trescone e Alma Llanera di Gutierrez Ardente.

I canti della Corale “Guido Monaco”  A chiudere la rassegna è stata quindi l’associazione corale polifonica “Guido Monaco” che con i suoi con 116 anni di attività (è stata fondata il 31 ottobre 1900) rappresenta una realtà storica della scena musicale labronica. Attualmente è diretta dal Diego Terreni. Lo stesso Terreni ha ieri diretto il coro che, accompagnato alla tastiera dal M° Giovanni Ruggeri ha eseguito due brani di Giuseppe Verdi (Si ridesti il leon di Castiglia e il popolarissimo Va’ pensiero) e due brani di Wolfgang Amadeus Mozart (Ave verum corpus e Te Deum).

Al termine delle esibizioni le tre corali unite hanno eseguito assieme il brano Signore delle Cime di Bepi de Marzi dirette dal M° Mauro Ermito. Le tre corali sono state in seguito premiate dagli organizzatori con una pergamena ed una bottiglia di spumante.

Segui Collenews su Facebook, clicca “mi piace” qui

Seguici su Twitter, clicca qui

LA FOTOGALLERY 

La Corale “Filippo De Monte”

Il Coro “La Grolla”

La Corale “Guido Monaco”