Guasticce La buca dell’immondizia di Via Montebianco”. Potremmo ribattezzare così, fra il serio e il faceto, quell’avvallamento che c’è accanto ai cassonetti della spazzatura di Via Montebianco, a Guasticce, nel tratto che peraltro è adiacente alla via principale, cosa che non dà certo un beneficio di immagine maggiorato al paese, anzi… aumenta esponenzialmente l’idea di degrado urbano della frazione. Ventilatori, secchi… perfino un divano. Si può trovare davvero di tutto nella “buca dell’immondizia di Via Montebianco”.

La cosa può far sorridere, ma scherzi a parte questo fatto (tutt’altro che episodico: è una costante in quel punto e ben lungi dal riguardare solo quel punto: è una costante anche in Via Lopez) è sintomatico di una grave inciviltà. Visibile poi, com’è, da una strada transitatissima come la 555, il grave danno d’immagine causato da questa inciviltà è aumentato all’ennesima potenza.


Della cosa si è discusso, anche recentemente, in Consiglio di Frazione. Sono allo studio soluzioni drastiche (come l’apposizione di telecamere in prossimità dei cassonetti per cogliere sul fatto gli autori del degrado), ma la cosa che fa più specie è che il modo di evitare una simile pattumiera a cielo aperto è alla portata di tutti: Rea Spa ha infatti attivo un servizio di ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti, di cui tutti possono usufruire o mediante compilazione di questo form on line sul sito dell’azienda stessa, oppure telefonando al numero verde.

Segui Collenews su Facebook, clicca “mi piace” qui

Seguici su Twitter, clicca qui