CANOA CLUB STAGNO: L’IMPEGNATIVA CORSA (AD ALTO LIVELLO) DI GIULIA SENESI E FRANCESCO SPURIO

La ragazza si aggiudica la finale mondiale, mentre il giovane castellano con il suo equipaggio sfiora la I^ posizione per pochi decimi. Soddisfazione ed orgoglio nella società sulle rive dello Scolmatore

CANOA CLUB STAGNO: L’IMPEGNATIVA CORSA (AD ALTO LIVELLO) DI GIULIA SENESI E FRANCESCO SPURIO

Stagno Terminati i mondiali di canoa velocità dal 27 al 30 luglio a Pitesti in Romania gli atleti del Canoa Club Stagno tornano a casa. E per la società è tempo di tirare le somme tra glu Europei (di fine giugno a Belgrado ) e i Mondiali. Risultati più che positivi, dato che i due atleti della società stagnina erano alle prime esperienze in campo internazionale. Tutti e due si sono cimentati in equipaggio K 4 sulla distanza di 500 metri. Per i maschi, visto che la federazione mondiale di canoa ha rivisto alcuni tipi di gare, questa distanza che fino ad oggi era specialità solo femminile, sta diventando anche per loro specialità olimpica.

La prima a scendere in acqua è Giulia Senesi, che passando agevolmente la batteria, nella semifinale arriva al secondo posto aggiudicandosi così la finale mondiale che viene conquistata dal forte equipaggio Ungherese davanti alla Spagna e Bielorussia, mentre l’equipaggio targato Italia giunge ottavo davanti ai padroni di casa al termine di una bellissima gara combattuta sino all’ultima pagaiata.

L’altro atleta il castellano Francesco Spurio, passando anche lui agevolmente la propria batteria, in semifinale si trova equipaggi forti, come Polonia (vincitrice dell’ultimo Europeo)   Danimarca e Germania (che si aggiudicherà il mondiale) e per 7 decimi arriva, assieme agli altri, quarto, cosa che gli garantisce la finale B.

La domenica a conclusione dei mondiali l’equipaggio italiano con il giovane Francesco, dopo un gara tiratissima sul finale viene raggiunto dai portoghesi, così i ragazzi stagnini si dovranno accontentare (si fa per dire, perché in fondo era sempre una partecipazione ai mondiali) della seconda posizione per solo tre decimi (è sempre una questione di decimi).

Al rientro in Italia e presso la propria sede, a Stagno sullo Scolmatore, tutti i compagni con lo staff composto dal presidente Alessandro Pagni, il responsabile del settore tecnico Gianluca Mancini e il capo allenatore Roberto Sardi si stringono attorno ai due rappresentanti della società complimentandosi per i buoni risultati ottenuti.

Segui Collenews su Facebook, clicca “mi piace” qui

Seguici su Twitter, clicca qui

1 Commento

  1. roberto

    come sempre grazie dello spazio dedicato. questi ragazzi lo meritano peri sacrifici cha fanno per poter effettuare questo sport.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento, per le opzioni di condivisione sui social. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Maggiori Informazioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l\'uso. Leggi l'informativa completa.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi