Guasticce Tentata truffa dello specchietto a Guasticce, ma stavolta è finita bene.

 

Il truffatore è un 21enne italiano, originario di Noto (Siracusa), appartenente a gruppi di nomadi italiani di fatto senza fissa dimora, disoccupato e pregiudicato. La vittima predestinata, una signora di 57 anni residente nel Comune di Collesalvetti. Come da prassi, dopo aver colpito l’autovettura della donna, l’uomo con i consueti raggiri ha tentato di farsi consegnare 200 euro come somma risarcitoria per l’inesistente danno arrecato allo specchietto retrovisore della propria autovettura (ovviamente in realtà  già danneggiato), Ma non è riuscito nel proprio intento a causa della reazione della colligiana, che ha prontamente fatto presente al malvivente che avrebbe richiesto l’intervento dei Carabinieri.


 

La vittima prescelta dunque non ha fatto altro che mettere in atto proprio uno dei consigli forniti dai Carabinieri, per prevenire i fenomeni di truffe soprattutto ai danni di anziani, anche nell’incontro a Collesalvetti del 21 febbraio scorso. Fu ricordato infatti, anche in quella sede: «se vi fermano chiedendovi risarcimenti immediati per danni allo specchietto o ad altre parti dell’autovettura, non pagate, chiamate subito il 112». I Carabinieri della Stazione di Collesalvetti, guidati dal Maresciallo Francesco Relli, al termine di una meticolosa attività d’indagine, hanno dunque deferito in stato di libertà l’uomo per tentata truffa aggravata e violenza privata. Sono in corso verifiche, sempre da parte dei militari della Stazione di Collesalvetti, tese ad accertare ulteriori responsabilità del truffatore relativamente ad analoghi episodi avvenuti nelle zone circostanti nelle ultime settimane.

 

Segui Collenews su Facebook, clicca “mi piace” qui

Seguici su Twitter, clicca qui