Bacci e Camici a Sant'Anna di StazzemaSant’Anna di Stazzema Oggi il sindaco di Collesalvetti Lorenzo Bacci assieme al vicesindaco Libera Camici si è racato a Sant’Anna di Stazzema nell’ambito di un’iniziativa organizzata dall’US Vicarello 1919, che ha consentito ai rappresentanti dell’Amministrazione di – sono parole del primo cittadino –  «vivere momenti intensi e suggestivi».

 

In Loco, il Bacci e la Camici hanno incontrato Enrico Pieri, superstite dell’eccidio di Sant’Anna, «uno dei luoghi più significativi per la nostra memoria», sottolinea il sindaco. In visita, anche un gruppo di bambini dell’AS Colognole. Con l’occasione, è stata ricordata la figura di Don Libero Raglianti, un vicarellese ucciso a Valdicastello dai nazisti durante lo stesso periodo dei rastrellamenti che colpirono così pesantemente le montagne versiliesi. Bacci ha tenuto a fare i «complimenti agli organizzatori che hanno saputo e voluto creare un momento così importante».


 

Il sindaco era stato a Sant’Anna l’ultima volta nell’agosto scorso (leggi qui) in occasione dell’anniversario del massacro del 12 agosto 1944 quando i soldati delle SS riunirono quasi 600 abitanti – in maggioranza anziani, donne e bambini – e, dopo averli brutalmente uccisi, li bruciarono.

 

Segui Collenews su Facebookclicca “mi piace” qui

Seguici su Twitter, clicca qui