20150917_234547Guasticce I fondi per le opere di compensazione di Terna. Di questo si è parlato in prima battuta durante la seduta di ieri del Consiglio di Frazione di Guasticce. Assieme ad altri argomenti che erano stati inseriti all’ordine del giorno.

 

Il consigliere Paolo Schiavon ha illustrato ai suoi colleghi e al numeroso pubblico presente nella piccola sala (che infatti non è riuscita a contenerlo per intero) le sue proposte in merito a come spendere i fondi di Terna. L’idea di Schiavon è proporre alla società di sostituire tutti i lampioni del paese con dei lampioni a led, «con conseguente risparmio energetico per il Comune di Collesalvetti». Un’altra idea di Schiavon è quella di utilizzare questi fondi per comprare ed installare un sistema di telecamere nella frazione, ancora scioccata dall’episodio di inizio mese (leggi qui e qui) e dunque assai sensibile al tema della sicurezza.


 

Ma c’è anche chi ha proposto di utilizzare questi fondi per sistemare marciapiedi, asfaltare le strade, fare strisce pedonali e quant’altro. Una posizione, questa, che ha visto la netta contrarietà ed opposizione di chi ritiene che «queste cose le deve fare il Comune, con i propri fondi; quelli di Terna devono essere impiegati in altro modo». Fra le altre idee emerse ieri sera, quella di investire queste risorse per la messa a punto di un’Area Feste e Fiere.

 

In conclusione di argomento, il consigliere Moreno Botrini ha ripreso la proposta di Schiavon, riformulandola. «Ho parlato con uno specialista del settore e ci sarebbe – così Botrini – la possibilità di mettere all’interno di questi lampioni a led dei ripetitori wi-fi cui potrebbero collegarsi delle telecamere, anch’esse magari da compare con i fondi di Terna. Un wi-fi che potrebbe così essere libero per tutto il paese. Addirittura – ha concluso il consigliere – ci sono dei software che fanno sì che se un lampione si guasta, quelli alla sua destra e alla sua sinistra si illuminano di più ed inoltre parte una segnalazione automatica in Comune relativa al guasto. Tutto questo, a quanto ho capito, non dovrebbe avere costi esorbitanti».

 

Molti altri sono stati gli argomenti trattati durante la seduta, ma a ciascuno di essi verrà dedicato a breve uno specifico articolo.

 

Segui Collenews su Facebook, clicca “mi piace” qui

Seguici su Twitterclicca qui