k4 VINCENTE DEI RAGAZZI- MAZZARA-SPURIO-MARTELLI -VANNINIMilano Un inizio di settimana lombardo per il Canoa Club stagninoA Milano dal 28 al 30 agosto si sono infatti svolti i campionati Italiani di velocità nei 1000-500 e 200 metri. La società stagnina è tornata a casa con 8 titoli italiani, 2 terzi posti e tanti bei piazzamenti dopo una competizione con le 103 società provenienti da tutta Italia, che hanno portato nel capoluogo lombardo circa 850 atleti. Il cui idroscalo ha rappresentato lo scenario adatto per lo svolgimento delle gare di canoa. La settimana prima si sono svolti i campionati del mondo senior con le sue tribune e il tabellone luminoso elettronico che annunciava le batterie partecipanti e visualizzava i tempi di arrivo, il tutto accompagnato da un clima decisamente favorevole che ha migliorato la godibilità di uno spettacolo altamente competitivo.

 

SPURIO 1° 200 METRI CON SARDI ROBERTOIl primo giorno in programma la gara dei 1000 metri. I primi a scendere in campo sono stati gli equipaggi del K4. Leonardo Martelli, Lorenzo Mazzara, Francesco Spurio e Marco Vannini, dopo aver superato agevolmente la propria batteria si sono aggiudicati  di diritto la finale, e con un bellissimo sprint conclusivo, il primo titolo tricolore della giornata. In K1 in partenza, su batterie diverse, c’erano, Giacomo Tremolanti (che dopo aver sfiorato la finale A, in finale B arriva secondo), Gabriele Signorini e Mirko Seminatore, che trovando delle batterie molto forti si sono dovuti fermare alla prima gara.


 

Il campione d’Italia Sorte diversa per Lorenzo Mazzara, che superando alle grande batterie e semifinali, in una finale perfetta, si è aggiudicato il gradino più alto del podio con il titolo di campione d’Italia. Sabato 29, invece, giornata dei 500 metri. Alessia Agostinetti nella finale si è aggiudicata la terza posizione, mettendosi al collo una medaglia di bronzo, precedendo la sorella Chiara. Le due gemelle si rifaranno però subito nella finale K2, vincendo alla grande il titolo Italiano. Giulia Senesi, dal canto suo, partecipa alla finale B arrivando prima e pure la Junior Annamaria Giacomelli partecipa alla finale B, arrivando terza. Senesi e Giacomelli in gara K2 junior portano a casa il terzo posto.

 

MAZZARA LORENZO 1° K4 1000 METRIMazzara e Spurio in K2 dimostrano di non aver rivali, vincendo un titolo tricolore meritatissimo, mentre Martelli e Vannini sempre in K2 si confermano atleti in forte crescita, arrivando al quinto posto.

 

Seminatore e Signorini, dal canto loro, si devono arrendere nelle batterie, mentre in finale B Tremolanti si assesta al settimo posto. Buona la prestazione del senior Fabio Murra, che partecipando alla finale B, ottiene un ottavo posto.

 

Velocità pura Domenica 30, è stato infine il giorno della velocità pura i metri 200. Mazzara e Spurio bissano la gara del giorno prima, aggiudicandosi agevolmente il primo posto e il titolo Italiano. Pure la coppia Martelli-Vannini partecipa alla finale piazzandosi al quinto posto. Francesco Spurio nella gara in K1 si dimostra il più forte dei concorrenti, vincendo e aggiudicandosi  il quarto titolo tricolore come il compagno di squadra Mazzara. Mentre Martelli e Vannini in finale B si aggiudicano rispettivamente la quinta e seconda posizione. Signorini, uscito in batteria, dimostra però di essere un atleta in forte crescita e i dirigenti della società sono sicuri che già dal prossimo anno riuscirà ad ottenere degli ottimi risultati. Stessa sorte anche per Tremolanti e Seminatore, mentre Fabio Murra nella propria categoria (senior) manca per poco la finale A, mentre in B si aggiudicherà la nona posizione.

 

k4 JUNIOR aGOSTINETTI CHIARA-SENESI GIULIA-GIACOMELLI ANNAMARIA-AGOSTINETTI ALESSIALe Sorelle Alessia e Chiara Agostinetti bissano pure loro, in K2, il risultato del giorno precedente sbaragliando le avversarie e aggiudicandosi il titolo. In K1 la Senesi arriva sesta nella finale, mentre Giacomelli sesta nella finale B. Nel K4 femminile junior le sorelle Agostinetti, Annamaria Giacomelli e Giulia Senesi partecipano direttamente alla finale e a completamento delle tre giornate portano a casa ottavo titolo italiano.

 

Entusiasmo alle stelle nel Canoa Club Stagno, che sottolinea il grande lavoro svolto durante tutto l’anno sotto la guida attenta dell’allenatore Roberto Sardi, coadiuvato dal responsabile del settore tecnico Gianluca Mancini e da tutto lo staff tecnico e non. Un lavoro che – rilevano dalla società – «ha dato i suoi frutti, portando a casa per l’anno 2015 ben 13 titoli italiani, 3 atleti partecipanti ai campionati mondiali junior in Portogallo, una ragazza convocata al raduno premondiale di maratone e due ragazzi  nel progetto CONI/FICK “Talenti 2020”.

 

Segui Collenews su Facebook, clicca “mi piace” qui

Seguici su Twitter, clicca qui