La Pinacoteca "Carlo Servolini"

Collesalvetti Un inizio settembre colmo di iniziative quello della Pinacoteca “Carlo Servolini”. Martedì 1° settembre alle 18, con un’anteprima alle ore 17, in occasione della Fiera Paesana di Collesalvetti, il Comune promuove la mostra “Tutte le avanguardie della Pinacoteca”, a cura di Francesca Cagianelli.

 

La mostra, in primis, mira a mettere in risalto le avanguardie livornesi dagli anni ’50 in poi, a cui tardivamente, nel corso degli ultimi anni, è stato riconosciuto il giusto merito. Così come a quelle toscane e del resto d’Italia dagli anni ’20 in avanti. Inoltre, come recita il manifesto della rassegna, “tale percorso espositivo intende evidenziare la centralità del ruolo di Luigi Servolini in qualità di promotore del Novecento toscano e italiano, ma soprattutto intende porsi quale conferma delle infinite possibilità di valorizzare le collezioni permanenti della Pinacoteca colligiana, ricorrendo non solo all’approfondimento monografico, ma anche all’individuazione di contributi, schieramenti, relazioni e assonanze dei vari protagonisti”.


 

In contemporanea a questa manifestazione, sempre presso la Pinacoteca “Carlo Servolini”, giovedì 3 settembre verrà inaugurata la mostra “Pierino Fornaciari: il pittore partigiano dalla stagione del Premio Suzzara all’astrattismo”.

 

Le opere esposte saranno:

– Corrado Carmassi, Le pozzanghere di Crimella al chiaro di luna (1963);

– Corrado Carmassi, Prato fiorito;

– Giancarlo Cocchia, I costruttori (1975 ca.);

– Roberto Ercolini, Rovine (1970);

– Remo Gordigiani, Battello grigio (1962);

– Cristoforo Mercati (Krimer), Fantasia colorata;

– Lucio Parigi, Mirando interminati spazi (1963);

– Mario Petri, La Chiesa e i santi.

 

Segui Collenews su Facebook, clicca “mi piace” qui

Seguici su Twitter, clicca qui