Emanuele Marcis

Emanuele Marcis, presidente Pro Loco Stagno

Stagno «L’acquisto del defibrillatore è la realizzazione di un sogno personale e della Pro Loco Stagno. Credo che il nobile mondo del volontariato possa incidere molto per rasserenare un clima sempre più teso, nervoso e spesso direi esasperato. Con questo dono alla frazione di Stagno invito tutti ad un’attenta riflessione su quello che stiamo vivendo in questi anni e dove “socialmente” stiamo andando». Così, Emanuele Marcis, presidente della Pro Loco “Vivere insieme” sul dono del defibrillatore, appunto, a margine della Partita del Colle, lo scorso weekend (leggi qui).

 

 

«Dobbiamo recuperare – prosegue nella sua riflessione Marcis – certi valori che sono patrimonio morale e culturale della nostra generazione e di quella dei nostri genitori e nonni. Il terzo settore a mio avviso aiuta molto in questo senso; poter fare qualcosa per gli altri è bellissimo: ti gratifica, ti arricchisce dentro, ti fa crescere come persona e ti scalda il cuore soprattutto quando questo impegno “accende i nostri bambini” l’emozione è indescrivibile».


 

«Ho sempre ricevuto molto da Stagno ed attraverso la Pro Loco Stagno cerco, insieme a tanti volontari, di restituire tutto questo e di far passare ogni giorno questo messaggio di entusiasmo contagioso che si concretizza sempre più con tanti fatti. Molti parlano, agiscono e si muovono nell’ombra, noi a differenza di altri ma con rispetto per tutti mettiamo la faccia sempre ed abbiamo realizzato in questi 3 anni “tante prime volte” come i Mercatini di Natale, le numerose Feste di Befana, Carnevale ed Halloween, i Laboratori Slow Food con i bambini, Fantasticando Stagno, la donazione alle scuole ed ora il defibrillatore».

 

«Niente accade per caso; c’è un grande lavoro dietro. Un lavoro fatto di impegno e di rapporti umani ed in questa direzione devo ringraziare per la grande collaborazione l’As Livorno Calcio, l’Academy, l’amico stagnino d’infanzia Giacomo Giovannetti titolare del Centro Mens Sana di Livorno che ci ha consentito l’acquisto alle miglior condizioni di mercato e la famiglia di Stagno che ha contribuito all’acquisto del defibrillatore ritenendo evidentemente la Pro Loco affidabile come Associazione per poter concretizzare le parole».

 

«Defibrillatore che è costato 1100€ di cui 700 derivanti dalla raccolta fondi dell’evento organizzato il 26 aprile scorso, 300€ raccolti dalla Pro Loco nel 2013 in una cena dedicata e 100€ come contributo della famiglia. Andiamo avanti così affinché questo sogno non finisca mai».

 

Segui Collenews su Facebook, clicca “mi piace” qui

Seguici su Twitter, clicca qui