P. A. Collesalvetti a NugolaNugola  Gli uomini della Pubblica Assistenza di Collesalvetti, nella fattispecie il settore di Protezione Civile, in visita presso la scuola elementare di Nugola. É quanto avvenuto nei giorni scorsi. Lo scopo dell’iniziativa era far conoscere ai bambini l’operato della Protezione Civile. Assieme ai membri della PA è intervenuto anche il responsabile comunale della Protezione Civile, Sandro Lischi.

 

La mattinata è stata suddivisa in due parti: una teorica, l’altra pratica. In prima battuta gli uomini della Pubblica Assistenza hanno spiegato ai piccoli allievi, attraverso diapositive e filmati forniti da ANPAS Toscana, come ciascuno di noi deve comportarsi in caso di calamità, per poi passare a far vedere loro i mezzi della P.A, dando modo di provare personalmente le attrezzature. I primi mezzi messi a disposizione sono stati 2 pick-up attrezzati con modulo Antincendio Boschivo. I bambini si sono cimentati nel provare il getto d’acqua indossando alcuni D.P.I. in dotazione alla Pubblica Assistenza come caschi guanti maschere antigas/fumi ecc.. A seguire, i piccoli sono saliti su di nuovo mezzo fuoristrada per trasporto attrezzature e persone e su di un’ambulanza, riguardo alla quale ai bambini è stato spiegato l’utilizzo di alcune attrezzature quali  lettiga, spinale e altro ancora.


 

Un’altra cosa molto divertente per i bambini è stata la simulazione del ritrovamento di un disperso con l’aiuto dell’Unità Cinofila e l’ausilio di un istruttore e del suo labrador di Dora. É stata così fatta una ricerca alla quale hanno partecipato attivamente alcuni alunni. Sia per i volontari P.A. che per i bambini – che hanno dimostrato interesse e attenzione – è stata una bella esperienza.

 

L’intenzione della Pubblica Assistenza è quella di allargare questa iniziativa ed è per questo che la P.A. si mette a disposizione del Comune di Collesalvetti al fine di poter organizzare un vero progetto da portare all’interno di tutte le altre scuole del territorio.

 

Segui Collenews su Facebook, clicca “mi piace” qui

Seguici su Twitter, clicca qui