Loredana Pantaleone, consigliera M5S

Loredana Pantaleone, consigliera M5S

Collesalvetti Un Consiglio Comunale unanime quello che, il 30 settembre 2014, ha votato a favore della mozione, presentata dalla consigliera del Movimento 5 Stelle, Pantaleone, sull’accesso all’8 per mille per l’edilizia scolastica. Come confermato dall’Assessore Crespolini Collenews dopo la seduta, il Sindaco e la Giunta hanno presentato lo stesso 30 settembre «formale richiesta di accesso ai fondi destinati dall’8 per mille all’edilizia scolastica».

 

«Ogni anno – afferma Pantaleone di fronte all’Assemblea -, in occasione della dichiarazione dei redditi, il contribuente italiano può effettuare una scelta in merito alla destinazione dell’8 per mille del gettito Irpef. A partire dal corrente anno, grazie ad un emendamento del Movimento 5 Stelle alla legge di stabilità 2014 che ha modificato la legge 222/1985 che regolamenta l’8 per mille, lo Stato può destinare il proprio 8 per mille – oltre che ad “interventi straordinari per la fame nel mondo, calamità naturali, assistenza ai rifugiati, conservazione di beni culturali” – anche per “ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento antisismico ed efficientamento energetico degli immobili di proprietà pubblica adibiti all’istruzione scolastica”».


 

 

Andrea Crespolini, Assessore al Bilancio del Comune di Collesalvetti

Andrea Crespolini, Assessore al Bilancio

Dato che sul territorio di Collesalvetti sono presenti edifici scolastici di proprietà comunale che rispondono a questi requisiti, le pubbliche amministrazioni, compresa quindi anche quella colligiana, hanno «tempo fino al 30 settembre (prorogato dal Governo fino al 30 ottobre) per presentare richiesta e fare in modo che almeno l’8 per mille statale sia usato laicamente e a beneficio di tutti». Il gruppo del Movimento 5 Stelle ha chiesto e ottenuto da parte di Sindaco e Giunta di «presentare formale richiesta, entro e non oltre il 30 settembre, di accesso ai fondi destinati dall’8 per mille all’edilizia scolastica».

 

 

L’Assessore al Bilancio Crespolini, concordando con la mozione firmata da Pantaleone, oltre a confermare la richiesta entro lo stesso giorno, ha precisato che «non tutti i lavori possono essere ammessi a contributo. Le tipologie di progettazione rispondenti al criterio dell’8 per mille sono sostanzialmente due: i lavori per il rifacimento dell’impianto di riscaldamento della Scuola Primaria “G. Mazzini”, ubicata in Via di Nugola Nuova nella frazione di Nugola per circa 62 mila euro; l’intervento di demolizione del controsoffitto e sistemazione del piano sottostrada della scuola dell’infanzia e primaria di Stagno per circa 47 mila euro».