generaleCollesalvetti Giulia – Non può piovere per sempre“; “Poesie – L’immaginario ed il reale”. Sono questi i titoli dei libri presentati ieri alle ore 19 presso il Bar Italia nell’ambito della Notte Clara.

 

20140718_192236

Alessandra Donati

Il primo dei due libri, opera della scrittrice Alessandra Donati, è la storia di una adolescente di Stagno nella cornice dei primi anni novanta. La storia di una ragazza comune con tutti i suoi problemi e vicissitudini. «Pubblicare era una cosa che volevo fare già da tempo – ha spiegato la Donati – Il romanzo non è la storia di nessuno in particolare ed è fatto in modo tale che tutti in una certa misura ci si possano rispecchiare. Infatti molte persone dopo averlo letto sono venute da me dicendomi che si erano ritrovate, per un motivo o per un altro, nella storia di  Giulia». Un romanzo aperto, snello, scorrevole e adatto ad ogni tipo di lettore dotato di una narrazione particolare (nel libro sono infatti presenti due narratori, Giulia e Giuseppe che utilizzano stili linguistici totalmente differenti). Importante è inoltre la forte attualità della storia e dei personaggi perchè rappresenta gli adolescenti di tutte le generazioni: passate, presenti e future.


 

questaIl secondo libro è invece una raccolta di poesie di Alessandro Giuntini, ospite della Casa famiglia Borrelli. L’opera è un estratto dell’intero lavoro poetico di Alessandro che scrive poesie seguendo i diversi periodi della sua vita e le relative emozioni e sensazioni. Da esse è infatti possibile carpire molti aspetti della sua personalità e del suo modo di essere. Il libro è la seconda opera di Alessandro ed è grazie a quest’ ultima e alle altre opere che è riuscito a vincere un concorso di poesia nel Comune di Collesalvetti e ad essere inserito nel Circolo Culturale Caproni. L’opera è anche una prova di autocritica e di coraggio da parte di Alessandro poiché egli attraverso le sue poesie si mette a nudo sottoponendosi completamente al giudizio del lettore.

 

Al Bar Gigi di Via Roma, invece, è stato presentato Buriazia di Catia Giaconi, mentre al Bar Livorno, sempre inVia Roma, L’Acquedotto di Colognole, a cura dell’Associazione “Il Pentagono”, con proiezione di filmati sull’Acquedotto Leopoldino.