CAM00417

Via del Pratone

Guasticce Copertura asfaltata  in pessimo stato  e buche di enormi dimensioni. E’ questa la condizione in cui versa Via del Pratone, strada che taglia perpendicolarmente Via della Colmata e che da quest’ultima porta all’ingresso dell’Interporto ed allo svincolo di ingresso della Fi-Pi -Li. «Le buche sono davvero grandi e profonde  ci dicono i residenti della zona – le macchine che passano per questa strada infatti sono costrette a fare slalom tra di esse per evitare di danneggiare sospensioni e pneumatici della propria auto, inoltre chi percorre questa strada ad alta velocità fa sì che i sassi che si trovano a terra “schizzino” ovunque colpendo autovetture parcheggiate o altri oggetti».

 

 

 

«Inoltre – hannoCAM00413 continuato i residenti – quando piove l’acqua ristagna in queste buche generando dei veri e propri laghi che rendono la viabilità di questa strada ancora più ostica. Questa strada poi è frequentata anche da bambini e ragazzi che transitando in bici o in motorino rischiano di farsi male seriamente».


 

 

 

 

 

 

 

 

 

CAM00415«Un altro problema cheabbiamo in questa via – hanno continuato i residenti – è quello della difficile “reperibilità” della sia stessa. Essa infatti non ha nessun riconoscimento a livello toponomastico e di cartellonistica». «Il grosso problema di questa situazione – spiegano – sta nel fatto che chiunque venga da fuori e che debba raggiungere la nostra abitazione si trova letteralmente spaesato per via del mancato riconoscimento  della via su navigatori satellitari o stradari. Ad esempio quando un pacco deve arrivare a casa nostra riceviamo  un sacco di telefonate dei corrieri che non riescono a trovare la strada anche  perché, come abbiamo già spiegato, in precedenza manca persino il cartello di intestazione della via. Facciamo quindi appello al Comune affinché si occupi di questi problemi soprattutto quelli riguardanti al manto stradale perchè per noi, ma anche per chiunque si ritrovi a percorre questa via la situazione sta diventando davvero ingestibile».