Bacci alla presentazione bilancio di fine mandatoCollesalvetti E’ un Bacci a tutto campo quello che, alla Sala Spettacolo, ieri pomeriggio, ha illustrato il bilancio di fine mandato. Una lunga esposizione, la sua, strutturata in capitoli ciascuno dei quali aveva come titolo una linea programmatica di quello che – ormai si può dire – “era” il suo programma amministrativo per il quinquennio 2009-2014. Un momento di incontro e dialogo con i cittadini, al fine di esporre loro cosa è stato fatto nell’ambito di questi 5 anni di mandato amministrativo. Seduti sul palco, anche se non accanto a lui, tutti gli Assessori componenti la Giunta che lo hanno coadiuvato in questa esperienza di governo del territorio. Giunta che, ha ricordato lo stesso primo cittadino, «a differenza di altre esperienze amministrative, nel Comune di Collesalvetti, non ha mai necessitato di rimpasti».

 

«La qualità di un governo locale democratico e partecipato» Era questo il primo dei 5 punti di mandato amministrativo. Su questo versante, Bacci ha rivendicato il potenziamento dell’informatizzazione dell’Ente e miglioramento dei servizi ai cittadini; il superamento del digital divide;  gli strumenti di partecipazione democratica; la lotta all’evasione e il recupero nuove entrate; la valorizzazione del patrimonio dell’Ente e la dismissione dei locali in affitto e altre misure di razionalizzazione della spesa


 

«La qualità dello sviluppo economico» Ossia, il secondo punto. Nell’ambito della trattazione di questo capitolo di programma amministrativo, il primo cittadino colligiano ha parlato dell’impulso dato allo sviluppo economico e al marketing territoriale; della valorizzazione dell’Interporto Vespucci e della Piattaforma Logistico costiera; del sostegno alle PMI ed allo sviluppo del commercio, dell’artigianato, dell’agricoltura e del turismo

 

«La qualità dell’ambiente e del territorio» Fondamentale per Bacci, da questo punto di vista parlare della nuova programmazione urbanistica; delle opere pubbliche; della riqualificazione ambientale di Stagno; del progetto di delocalizzazione Edil 32; del Piano di Protezione Civile comunale; dell’efficientamento energetico; dei monitoraggi ambientali; del (ri)ciclo dei rifiuti e del Comune amico degli animali.

 

«La qualità del sapere, della formazione e della cultura» In questo settore, il Sindaco uscente ha voluto rivendicare le politiche educative per l’infanzia e l’adolescenza; l’ottimizzazione della rete scolastica; le politiche culturali, ma ha parlato anche della Biblioteca comunale; dell’Istituzione Comunale per la Cultura “Clara Schumann”; della Pinacoteca comunale “Carlo Servolini” e della valorizzazione del patrimonio storico.

 

«Inclusione, equità e giustizia sociale» Anche sotto questo profilo, molti  gli argomenti trattati; dalla qualità del sistema di welfare alle politiche per l’infanzia e l’adolescenza, passnado per l’assistenza domiciliare; le politiche per la casa; il trasporto pubblico locale; le pari opportunità; lo sport e l’impiantistica dedicata con particolare attenzione alla riapertura delle piscine e del Palazzetto dello Sport.

 

Opere pubbliche Un capitolo a sé stante meritano le opere pubbliche che sono state concluse nell’ambito del mandato 2009-2014 e per le quali sono stati spesi 2,3 milioni di euro. Qua di seguito, un riepilogo, frazione per frazione:

 

• Collesalvetti: Completamento Cavalcavia S.R. 206
• Crocino: Ripristino immediato circolazione Via del Poggione
• Guasticce: Completamento risagomatura Fosso delle Chiaviche
• Nugola: Costruzione loculi nel cimitero nuovo comunale
• Nugola: Realizzazione fognatura lungo S.P. delle Sorgenti
• Parrana San Martino: Ripristino Via dell’Aietta
• Stagno: Adeguamento opere idrauliche via XXV Aprile
• Stagno: Completamento prima parte escavo Fosso Cateratto
• Stagno: Completamento Svincolo 6
• Stagno: Nuova stazione di sollevamento Cateratto lato Acqua Salsa
• Stagno: Pavimentazione Via Curiel
• Stagno: Realizzazione By-pass Toretta
• Stagno: Realizzazione Centro di Raccolta differenziata dei rifiuti
• Stagno: Realizzazione Rotatoria Variante/Aurelia di fronte alla Raffineria (vedere Figura 13)
• Stagno: Ripristino manto stradale e fognatura Via Sacco e Vanzetti
• Stagno: Sistemazione sottopasso Via Toscana
• Vicarello: Sistemazione tratto marciapiede Via Marconi
• Vicarello: Piazza 2 Giugno
• Asfaltature varie (250mila euro)
• Realizzazione di 4 fontanelle per l’acqua di Alta Qualità, di cui uno nel capoluogo e gli altri
nelle frazioni di Stagno, Guasticce, Vicarello, con un investimento complessivo di 108.000
euro .

 

A seguire, ulteriori approfondimenti