incontro NugolaNugola – Furti con scasso, truffe, rapine. Di questi argomenti  si è discusso principalmente martedì sera durante l’incontro organizzato dal Consiglio di Frazione di Nugola presso la propria sede  in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri. Dopo la presentazione dell’evento di Francesco Liuni,  Presidente del Consiglio di Frazione di Nugola, ha infatti preso le redini dell’assemblea il Maresciallo Francesco Relli, Comandante della Stazione dei Carabinieri di Collesalvetti. Relli ha voluto mettere in rilievo l’importanza di questa iniziativa che è  sostanzialmente una sorta di “lezione” ai cittadini, ma anche uno strumento attraverso il quale coinvolgere maggiormente quest’ultimi nell’operato che l’Arma svolge nel Comune di Collesalvetti.

 

Il Maresciallo Relli ha infatti sottolineato quanto sia importante la collaborazione dei cittadini, che talvolta permette di scovare alcune attività criminose che altrimenti rimarrebbero al di fuori dello sguardo degli investigatori. Detto ciò, il Maresciallo ha esortato i nugolesi a non farsi alcun scrupolo nel segnalare ogni cosa sospetta alle autorità competenti. Il Comandante ha infine elencato tutta una serie di accortezze e ha fornito alcuni consigli utili atti a prevenire o quantomeno a rendere  più difficile  il lavoro a chiunque sia intenzionato a delinquere. Eccone alcuni:


  •  Evitare di aprire il portone di casa “alla cieca”. Quindi assicurarsi bene dell’identità dei soggetti che suonano ai nostri citofoni prima di aprire.
  • Fare attenzione a chi ci sta intorno, in particolare ad ogni volto nuovo che si vede in giro per il nostro paese
  • Quando si parte e si lascia casa libera per alcuni giorni, non dire quando si parte e per quanto tempo a nessuno tranne ovviamente a persone delle quali ci si fida ciecamente, poiché soprattutto nei piccoli paesi facendo il contrario si attiva un circolo di informazione inimmaginabile.
  • E’ consigliabile (per chiunque non ne fosse ancora dotato) l’installazione di un sistema di allarme: metodo sicuramente dispendioso, ma  ottimo deterrente per i ladri. Inoltre in molti non sanno che un qualsiasi sistema di allarme attraverso un combinatore telefonico può essere collegato con le varie forze di polizia sul territorio. Ciò garantisce a costo zero un sistema di vigilanza  per edifici pubblici e privati.
  • Non parlare delle misure di sicurezza approntate nella propria abitazione a persone non fidate.
  • Non tenere troppi soldi in contanti in giro per casa.
  • Fare attenzione a chi si fa entrare in casa (falsi operatori delle poste, dell’Enel ecc…)
  • Attenzione ai soggetti che distribuiscono volantini porta a porta: guardare se si soffermano a guardare, se effettuano sopralluoghi nella zona, se sì chiedergli di identificarsi oppure chiamare le forze dell’ordine. Se questi individui hanno cattive intenzioni,si può star tranquilli che facendo ciò se ne andranno.
  • Dotarsi di una cassaforte: è consigliabile metterla in posti non convenzionali e se è possibile averne un altra in modo tale da metterne una in un posizione facilmente reperibile e un altra in un posto più sicuro, e chiudendo nella prima cose di scarso valore in modo tale  da  depistare i ladri.
  • Se si vuol dotarsi di una cassaforte, far fare i lavori di installazione a persone fidate e non alla prima ditta reperibile sull’elenco telefonico.
  • Quando si rientra in casa non lasciare mai chiavi della macchina, portafogli sul primo mobile dell’ingresso che si ha in casa poiché in caso di furto potrebbero persino sottrarre l’autovettura.
  • Chi ha degli armadi blindati nei quali sono contenute delle armi, provveda a fissarli al terreno in modo da evitare che vengano portati via.
  • Quando si è fuori in macchina e si deve assentarci un attimo non lasciare nel veicolo borse, oggetti di valore e soprattutto le chiavi attaccate al quadro.
  • Quando si esce portarsi dietro solo l’indispensabile.
  • In casa nascondere sempre i gioielli
  • Fare attenzione alla ditta che si assolda per eventuali lavori di ristrutturazione della vostra casa.
  • Inserire l’allarme anche se si esce per un breve lasso di tempo.
  • Fare misurazioni e foto dei propri gioielli in modo tale da favorirne il riconoscimento e l’eventuale ritrovamento in caso di furto.
  • Segnalare alle autorità ogni persona o veicolo sospetto.

Le opinioni dei nugolesi su questa iniziativa All’incontro erano presenti circa una ventina di persone che si sono dimostrate partecipi ed interessate alla lezione del Maresciallo Relli. A parlare a nome di tutti i nugolesi presenti  è Saverio Surace che si è dimostrato entusiasta dell’ iniziativa affermando: «La relazione del Maresciallo Relli è stata molto utile ed istruttiva anche perché ci ha consentito di tenerci aggiornati sulle novità in materia di prevenzione e sicurezza. Grazie alla grande professionalità del Maresciallo Relli infatti i nugolesi hanno trovato spunto per aggiornare i propri sistemi di difesa. Sarebbe ottimo che queste iniziative venissero fatte almeno una volta all’anno per consentire ai cittadini di potersi aggiornare costantemente in materia».