Alessandro Corsinovi (PDL), Vicepresidente del Consiglio Provinciale

Alessandro Corsinovi (PDL), Vicepresidente del Consiglio Provinciale

Collesalvetti – Non ha gradito, Alessandro Corsinovi (PDL), Vicepresidente del Consiglio Provinciale di Livorno, le dichiarazioni del Sindaco Lorenzo Bacci, che, nell’ambito di una conferenza stampa (leggi qui) aveva illustrato pubblicamente il suo programma amministrativo per il 2014. Bacci aveva dedicato una parte del suo discorso alle opere di competenza della Provincia di Livorno e, nella fattispecie, ai progetti avviati e non ancora conclusi relativi all’adeguamento della SP 555 e alla Variante del Crocino. «Più volte – aveva spiegato il Sindaco – ci siamo caricati anche l’onere delle rimostranze da parte dei cittadini rispetto all’andamento a rilento di questi lavori. Pretendiamo di avere garanzie rispetto al completamento delle stesse stante anche l’imminente riassetto istituzionale delle Province, che non vorremmo fosse utilizzato ancora una volta come alibi per lasciare andare a rilento opere così importanti, tanto più che nel caso della SP 555 si prevedeva anche il riutilizzo dei ribassi d’asta per la pavimentazione dei tratti urbani della stessa strada che attraversano Stagno, Guasticce e Vicarello e che oggi versano in condizioni disastrose. Almeno su questo ultimo punto chiediamo fortemente alla Provincia che vengano mantenuti gli impegni, perché i centri di tre importanti frazioni non vengano lasciati nelle condizioni attuali, fonte di pericolo e di continue, oltre che giustificate, lamentele».

 

La replica di Corsinovi «Non voglio fare il difensore d’ufficio della Provincia – ha spiegato Corsinovi in una lettera –  casomai questo compito spetterebbe a chi governa il palazzo Granducale livornese (il Centrosinistra, ndr) e ai colleghi di partito di Bacci, ma a me risulta che i lavori a cui si riferisce il sindaco, in questo periodo siano momentaneamente  fermi per ragioni legate alle difficili condizioni meteorologiche. D’altra parte sono settimane che piove in mezza Toscana e anche dalle parti di Collesalvetti  con rilevanti problemi legati all’assetto idrogeologico dei terreni.   Operare in condizioni di questi tipo, in questa stagione, non è cosa agevole. In molte realtà del territorio provinciale si sta lavorando per sanare situazioni di emergenza, con frane, strade interrotte, smottamenti, allagamenti.  Mi rifersicono i competenti uffici della Provincia e me lo ha confermato l’Assessore provinciale alla viabilità e Lavori Pubblici,che le opere a cui si riferisce Bacci sono solo interrotte temporaneamente per ragioni legate alle condizioni meteo. E’ stato confermato che la Provincia rispetterà gli impegni e i tempi di completamento degli interventi programmati».


 

«Piuttosto – prosegue Corsinovi – il Sindaco Bacci invece di prendersela solo con la Provincia pensi anche ai ritardi,   alle lungaggini e ad alcune  inadempienze che ci sono dalle sue parti e alle quali non è estranea la sua Amministrazione comunale, per interventi che sono ancora tutti da fare, compresi quelli nel settore della viabilità locale di sua competenza.  L’elenco delle cose fatte e da fare illustrato dal Sindaco e dalla Giunta per il periodo di fine mandato amministrativo è molto lungo sulle cose ancora da fare e mi pare che siano poche le cose fatte. Siamo di fronte ad  un elenco di ulteriori promesse. Ma promesse e programmi possono farli tutti. Anche noi e i nostri amici in Provincia, nei Comuni e anche a Collesalvetti dove finora abbiamo fatto l’opposizione, ma abbiamo idee e proposte anche per ben governare i nostri territori».

 

«Sarebbe stato meglio – per il rappresentante della Provincia – se Bacci avesse fatto un elenco più ampio di cose effettivamente realizzate e ben fatte. Invece siamo alla solita lungagnata di progetti e cose ancora tutte da fare . Par di capire che l’elenco di cose da tempo annunciate è molto lungo: interventi per l’edilizia scolastica, interventi di regimazione idraulica locale, sistemazione fognaria,interventi che consentano la messa in sicurezza di fossi del reticolo idraulico nelle frazioni più a rischio idrogeologico. Pensi anche un po’ di più alla viabilità comunale, ai collegamenti tra Colle e le frazioni, alla viabilità locale e anche a qualche idea migliore per i previsti sensi unici in programma. Se le idee forza del prossimo futuro sono solo quelle delle “piste ciclabili” che l’Amministrazione Comunale uscente promette di realizzare con i soldi della Regione, credo che questo non sia sufficiente a qualificare le promesse per il prossimo mandato amministrativo. Con le biciclette si va poco lontano – conclude Corsinovi –  lo dico a Bacci cosi come l’ho già detto a Matteo Renzi, che a Roma non c’è andato piano piano in bicicletta, ma con il velocissimo “Freccia Rossa”».

 

Il sindaco Lorenzo Bacci fa il punto sugli ultimi mesi di legislatura

La controreplica del Sindaco Bacci Dal canto suo, il primo cittadino di Collesalvetti fa sapere che non aveva intenzione di sollevare un caso politico, bensì sostanziale e concreto e che gli risponda un consigliere del PDL gli risulta quanto meno insolito.