Le squadre si stringono la mano prima del fischio d'inizio

Le squadre si stringono la mano prima del fischio d’inizio

Vicarello – Nella sfida della 17^ giornata tra Collevica e Rosignano 6 Rose, di domenica 19 gennaio, gli ospiti espugnano l’ “Enzo Fagiolini” e mantengono l’ottava posizione in classifica. Sconfitta immeritata, invece, per i padroni di casa, autori di una prestazione convincente dopo la sconfitta nel precedente turno contro il San Vincenzo, ma poco cinici sotto porta. Durante i primi dieci minuti del primo tempo il Collevica ha diverse occasioni per portarsi in vantaggio, ma Pellicci e Vivaldi non le sfruttano al meglio. Carlesi è il migliore dei suoi e le sue iniziative, palla al piede, creano lo scompiglio tra gli arancioni. Anche Pachetti è da segnalare per le geometrie che riesce a dare a centrocampo ma, al 24′, ha il demerito di fallire un calcio di rigore. Nel finale di tempo il Rosignano riesce a colpire la traversa su azione di rimessa, mentre al 28′ Materassi è costretto a lasciare il campo per un infortunio alla caviglia (causato da due scontri di gioco): al suo posto entra Marelli, il quale si piazza sulla mediana, mentre Di Paco retrocede al centro della difesa.

 

Durante il secondo tempo gli ospiti riescono a mantenere il pallino del gioco. Complice il campo pesante e la stanchezza, i padroni di casa arretrano il baricentro, ma si fanno comunque vedere con azioni di rimessa. La coppia Campane-Pellicci duetta bene in più di un’occasione, ma quest’ultimo spreca almeno due occasioni davanti al portiere. Il Rosignano quando tiene palla, invece, non riesce a trovare spazi e le occasioni migliori le ha in contropiede. All’ultimo minuto ecco la beffa per il Collevica: Galletti riesce a battere Argenti e ad avere la meglio su una difesa che, fino a quel momento, aveva contenuto bene gli attaccanti avversari.


 

COLLEVICA: 1 Argenti, 2 Castelli, 3 Romano, 4 Di Paco, 5 Materassi, 6 Dini, 7 Carlesi, 8 Pachetti, 9 Vivaldi, 10 Campane, 11 Pellicci.

A disp: 12 Favilli, 13 Gualandi, 14 Marelli, 15 Fanella, 16 Dell’Agnello, 17 Iommi.