Stagno Un bando di gara per l’aggiudicazione della gestione degli impianti sportivi di calcio “Priami” di Stagno. È quanto ha emesso il Comune. La gestione comporterà il diritto, per il concessionario, di percepire gli introiti derivanti dall’applicazione delle tariffe all’utenza.

Costi Il valore complessivo del contratto, si legge, ammonta a 485.983,62€, mentre per il soggetto che si aggiudicherà le gestione è previsto il pagamento di un canone annuo di 16.385,00€ più IVA, posto a base di gara, sul quale potranno essere presentate offerte in rialzo. L’importo a base di gara, per la durata triennale della convenzione (che decorrerà presumibilmente da luglio 2017) è di 49.155,00€, più IVA al 22%. Il costo complessivo della manodopera è di  22.041,82€,  valutando le attività di segreteria e reception, conduzione impianti tecnologici, pulizia e custodia, e manutenzione dei campi.


Requisti Possono partecipare alla procedura di gara gli operatori economici in forma singola o consorzi (di cui alle disposizioni legislative specificate nel bando), anche in forma raggruppata, che abbiano legale rappresentanza e stabile organizzazione in Italia, ed aventi come oggetto sociale la gestione di impianti sportivi e la pratica di attività sportiva ivi comprese. Ammesse al bando di gara anche le società/associazioni sportive dilettantistiche, gli enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI e le Federazioni Sportive Nazionali, aventi lo stesso oggetto sociale.

Per conoscere tutti i dettagli, leggi il Bando di gara per gli impianti di calcio a Stagno e i relativi allegati (Allegato 1 Relazione tecnico-illustrativa e piano economico finanziario / Allegato 6 Capitolato speciale d’appalto impianti di calcio Stagno Allegato C – Schema convenzione Impianti di calcio di Stagno)

diego.vanni@collenews.it

Twitter Vanni cronista 2