i vincitori dei titoli italianiDue giornate intense nello scenario del lago Albano a Castelgandolfo, nel quale, nella giornata di domenica scorsa, sono stati assegnati i titoli italiani di Fondo. Sole e caldo primaverile hanno accompagnato le gare riservate alla lunga distanza. Gli atleti hanno dovuto misurarsi sui 5000 metri in avvincenti sfide a colpi di pagaie. La distanza dei 5000 è imprevedibile, richiede una complessa gestione di gara e può riservare sorprese sulla linea del traguardo.

 

Ma l’avventura era iniziata il giorno prima, quando gli atleti si misurati sulla velocità 200-500 e 1000 metri, gare nelle quali tutte le categorie da i ragazzi (15-16 anni), junior (17-18) e senjor (oltre 19 anni), si sono confrontati in gare test-per la conquista della maglia azzurra per le prossime gare internazionali. Gli atleti del Canoa Club se la sono cavata bene. Marco Vannini, dopo aver passato batterie e semifinali, si è piazzato in ottava posizione, in una gara molto agguerrita.


 

Le sorelle Agostinetti, gareggiando in categoria superiore (junior), si sono invece piazzate così: Alessia 6^ nella finale A 200 metri e Chiara 1^ nella finale B, mentre in K2 1000 metri hanno dimostrato ancora una volta di non avere rivali, andandosi a prendere il 1° posto.

 

SPURIO e MAZZARA all'rrivoLorenzo Mazzara e Francesco Spurio, anche loro in categoria superiore (junior), si sono così piazzati: Mazzara nei 200 metri 3° in finale B e nei 1000 metri 6° in finale A, mentre Spurio si è aggiudicato un 5° posto 200 metri e un 6° 1000 metri, sempre nelle finali B. Date le pessime condizioni del tempo, con onde alte che hanno messo a dura prova tutti i concorrenti, le gare sui 500 metri sono state sospese.

 

La domenica, 5000 metri con assegnazione dei titoli Italiani. I primi a partire in K2 sono la coppia Lorenzo Mazzara e Francesco Spurio che con una gara magistrale si sono aggiudicati il titolo italiano con un ottimo tempo di 19’ 11’’. Di seguito Marco Vannini in K1 si aggiudica un ottimo 6° posto. La  Coppia al femminile in K2, formata da Giulia Senesi e Alessia Agostinetti, sbaraglia il campo dalle altre concorrenti, aggiudicandosi il gradino più alto del podio e il titolo Italiano.

 

Chiara Agostinetti è  statachiamata a gareggiare in K1 e, dopo una dura gara, si è aggiudicata il secondo posto per 2 soli  secondi dietro a una storica rivale. Per la categoria junior, Giacomo Tremolanti e Mirko Seminatore. Tremolanti dopo un gara molto selettiva si è aggiudicato l’8° posto facendo ben sperare in un miglioramento per il futuro, mentre Seminatore in partenza è rimasto imbottigliato nel gruppone, subendo urti dalle altre canoe che lo hanno fatto cadere in acqua e terminare la gara proprio dal principio.

 

Esemplare la gara dei due senjor Fabio Murra e Simone Bernini, che, in una gara con atleti nel giro della nazionale, si sono aggiudicati in K2 il 7° posto. La soddisfazione nella società verde-nera di Stagno è notevole;gli allenatori Roberto Sardi e Gianluca Mancini, coadiuvati da Valerio Tremolanti, raccolgono i frutti di un lavoro fatto di fatica e sacrifici da parte della società e degli atleti. Per adesso il Canoa Club ha portato a casa nella prima parte della stagione 5 titoli italiani.