Assemblea Pubblica sui dossiGuasticce Rimozione dei passaggi pedonali rialzati, manutenzione delle strade e problemi legati al traffico pesante. Sono stati questi i principali argomenti di discussione dell’Assemblea pubblica organizzata dal Consiglio di Frazione di Guasticce rigurdante la viabilità e la sicurezza stradale all’interno della frazione. L’Assemblea ha avuto uno scarso seguito; infatti erano presenti solo una decina di cittadini fra i quali vi erano anche i Consiglieri Comunali Delia Menicagli e Giuliano Lupi per il Partito Democratico ed Ettore Fiaschi per il Movimento 5 Stelle. Ad aprire l’Assemblea è stato il Presidente del Consiglio di Frazione, Enrico Del Corso, che ha spiegato che lo scopo della riunione consiste nel capire quali sono le problematiche sulla viabilità riferendosi  in particolare agli attraversamenti pedonali rialzati che fungono anche da dissuasori di velocità. In particolare a lamentarsi sono stati i cittadini che vivono in prossimità di questi rialzamenti o che hanno un esercizio commerciale in prossimità di essi.

 

Primo fra tutti, Giorgio Valeri che si è detto rammaricato dello «scarso interesse prestato dall’Amministrazione a questa situazione, che già da tempo va avanti. Forse il Comune ignora che c’è una buona legislazione in materia di strade nel nostro Paese, bisognerebbe quindi capire cosa bisogna fare in questo Comune che apparentemente non rispetta le normative che stabiliscono che non si possa assolutamente creare una variazione del manto stradale, cosa che invece installando questi dossi/passaggi pedonali è stata fatta. Ci tengo inoltre a dire che questi passaggi pedonali invece di dare un beneficio dal punto di vista della viabilità hanno solo creato danni strutturali poiché al passaggio di veicoli ma soprattutto di mezzi pesanti si creano delle vibrazioni che danneggiano gli edifici circostanti, che di fatto sono pieni di crepe (e non solo in case vicine ai dossi). Questo discorso del manto stradale e del transito di mezzi pesanti, necessita quindi di uno studio approfondito di legislazioni o competenze che non sono state considerate. Io intanto ci tenevo a rendere noto che ho raccolto 80 firme per la proposizione della rimozione di questi dossi».


 

In seguito è intervenuto il Consigliere Comunale Delia Menicagli che ha illustrato la normativa del codice della strada che parla dei passaggi pedonali rialzati ed ha affermato di aver parlato con l’Ufficio Lavori Pubblici «che mi ha detto di fare da portavoce e comunicare alla cittadinanza che la questione della viabilità a Guasticce sarà presa seriamente in considerazione. Però – ha poi continuato la Menicagli – vorrei anche spezzare una lancia a favore dell’Amministrazione, ricordandovi che quei dossi sono stati installati in seguito a segnalazioni effettuate da parte dei cittadini».

 

Sulla questione è intervenuto anche il Consigliere Comunale Giuliano Lupi. «In passato – ha affermato Lupi – siamo stati sollecitati a fare varie riunioni sulla questione di cui si è parlato fin ora e abbiamo valutato con i tecnici tutte le soluzioni possibili. Questi ultimi hanno partecipato inoltre a varie assemblee assieme al Sindaco e agli Assessori competenti. Da queste Assemblee è venuta fuori su proposta dei cittadini, l’idea di installare dossi rallentatori in via Lopez, in via della chiesa ed in altre zone del paese. Detto ciò vorrei far capire ai presenti che attaccano i Consigli di Frazione per questa cosa, che questi ultimi non hanno il potere di stabilire ciò che si deve fare ma che sono i tecnici a delineare le tipologie di intervento da effettuare. In molti chiedono la rimozione di questi dossi che farebbe sì che Via Sturzo diventi un vero e proprio circuito di formula 1. Comunque, se l’Amministrazione ha sbagliato nell’installare questi dossi, è giusto che paghi e provveda a trovare una soluzione».

 

Alcune soluzioni sono state proposte dal Consigliere Comunale Ettore Fiaschi. «Ognuno di voi – ha affermato Fiaschi rivolgendosi ai cittadini presenti – ha ragione a lamentarsi dei problemi che ci sono che sono essenzialmente due: il traffico di mezzi pesanti e gli eccessi di velocità. I Consigli di Frazione e il Consiglio Comunale non hanno nessuna colpa perché il loro compito è quello di fare proposte che talvolta purtroppo possono essere anche sbagliate. Dai discorsi che sono stati fatti stasera abbiamo quindi capito che il sistema per ridurre la velocità con questi passaggi pedonali rialzati è deleterio. A mio giudizio potrebbe essere più efficace installare i deterrenti che vengono usati nelle zone residenziali urbane con luci e indicatori di velocità. Per quanto riguarda il traffico pesante, esso andrebbe monitorato maggiormente, anche se bisogna dire che i mezzi pesanti potrebbero anche passare fuori dal paese».

 

Dopo gli interventi dei Consiglieri Comunali sono stati illustrati alcuni dati sul traffico di mezzi pesanti a Guasticce in varie fasce orarie e i cittadini hanno ribadito di voler rimuovere a tutti i costi i passaggi pedonali rialzati e di volere l’installazione di un deterrente diverso ed hanno manifestato l’esigenza di una maggiore intesa tra le esigenze industriali e le esigenze di vivibilità del paese. Altri cittadini hanno invece proposto di abbassare questi rialzamenti e hanno chiesto di risistemare il manto stradale in alcuni punti del paese. Il Consigliere Comunale Menicagli ha risposto ai presenti che «i passaggi pedonali in oggetto non si possono modificare ma solo rimuovere ed installare altro».  Nelle ultime battute della riunione il Consigliere Lupi ha invece annunciato l’imminente partenza dei lavori di riqualificazione del manto stradale nel tratto Stagno-Vicarello.