PinoCollesalvetti – Interventi antiparassitari contro la processionaria del pino. A questo sono obbligati tutti i detentori di pino e di conifere in generale, in base alla nuova ordinanza emanata. Tale malattia infatti minaccia seriamente la produzione e la sopravvivenza del popolamento arboreo e può costituire un rischio per la salute delle persone e degli animali, in quanto può essere fonte di gravi fenomeni allergici e infiammatori, anche mortali, negli esseri umani e negli animali. In particolare, gli interventi si suddividono in due categorie:
1) un intervento di lotta biologica da effettuarsi nel periodo di settembre – ottobre, in funzione degli andamenti climatici, mediante irrorazione delle chiome con prodotti selettivi tali da bloccare la biosintesi della chitina, o mediante impiego di prodotti bioinsetticidi;

2) un intervento di lotta meccanica articolato in due fasi:


a) asportazione meccanica mediante taglio dei rami infestati;

b) lotta chimica da effettuare nel periodo di febbraio – marzo in funzione degli andamenti climatici.

 

Il Comune avverte altresì che, in caso di mancato adempimento, saranno applicate le sanzioni amministrative previste dall’articolo n° 214 del Decreto Legislativo n° 214 del 19/08/2005: da € 250 a € 1.500  e potrà essere disposta, quale sanzione accessoria, l’esecuzione d’ufficio degli interventi omessi, con addebito delle relative spese. Per ulteriori informazioni, i cittadini possono contattare Sandro Lischi, responsabile del Servizio Ambiente (tel. 0586.980270 – e-mail: ambiente@comune.collesalvetti.li.it) Ad ogni modo, l’ordinanza, nella sua versione integrale ,è consultabile sull’Albo on-line, accessibile dal sito internet del Comune di Collesalvetti,  www.comune.collesalvetti.li.it