polizia-di-stato

Stagno –  E’ nell’ambito di un’ampia attività di controllo del territorio, volta al contrasto dei reati contro il patrimonio e contro lo spaccio di stupefacenti che le pattuglie presenti a Stagno, nella zona di Via Curiel, durante la serata di ieri hanno proceduto al controllo di un giovane del 1982, il quale si è mostrato estremamente insofferente all’operazione in atto, tanto da indurre la pattuglia a procedere ad immediato controllo, al termine del quale il giovane è stato trovato in possesso di un involucro di cellophane contenente 1 grammo di cocaina.

 

Il ragazzo è stato subito sottoposto a perquisizione personale, durante la quale sono stati rinvenuti all’interno della sua borsa a tracolla una bilancia di precisione; un taglierino e 60 euro (tutti in banconote di piccolo taglio), probabilmente provento dell’attività illecita di spaccio di sostanze stupefacenti.   Il giovane è stato successivamente sottoposto anche a  perquisizione domiciliare, ma quest’ultima ha avuto esito negativo. Il 32 enne, al termine degli accertamenti, è stato deferito all’autorità giudiziaria in stato di libertà per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.


 

Controllati, nell’ambito della stessa operazione, anche un livornese di 42 anni, che peraltro risultava essere agli arresti domiciliari (benché fuori dalla propria abitazione) – anch’egli insofferente al controllo – ed un 37enne, nervoso ed insofferente pure lui, nella cui auto gli agenti hanno rinveuto un involucro in cellophane trasparente contenente 5,85 grammi di marijuana. Il livornese è stato pertanto  segnalato alla Prefettura come consumatore abituale di sostanze stupefacenti e gli operatori  della questura gli hanno ritirato immediatamente sia la patente di guida che il porto d’armi.